Connect with us

Amici

Amici 17: Yaser “antipatico e presuntuoso” per la Turci, Emanuele distratto con Di Francesco (video)

Ecco i momenti clou del daytime di Amici 17, in onda mercoledì 10 gennaio su Real Time.

Amici 17, i concorrenti in gara e le squadre Ferro e Fuoco

Ferro: cantanti Einar OrtizCarmen FerreriEmanuele AvinoMoseThe JabYaser RamadanBlack Soul TrioEmma Muscat, ballerini Claudia Manto, Orion Pico, Filippo Di Crosta.

Fuoco: cantanti Grace CambriaNicole VerganiLuca VismaraBiondoZic, ballerini Valentina VerdecchiNicolas De SouzaVittorio ArdovinoLauren CelentanoBryan Ramirez.

Amici 17, i professori

Canto: Rudy ZerbiCarlo Di FrancescoGiusy Ferreri e Paola Turci

Ballo: Bill Goodson, Garrison RochelleVeronica Peparini e Alessandra Celentano

Amici 17, i tutor

AnnalisaGiovanni Caccamo e Michele Bravi

Amici 17, i momenti clou del daytime di mercoledì 10 gennaio 2018: la Turci contro Yaser e Di Francesco contro Emanuele

Paola Turci incontra Yaser e gli dice: “Dopo la prima volta, quando hai cantato Somebody to love, ero sconvolta, volevo piangere, mi hai fatto provare un’emozione molto chiaramente. Dalla seconda volta non ho più sentito neanche un minimo di brivido”.

Lui prova a convincerla con un’altra cover, l’insegnante è moderatamente soddisfatta, riconosce la sua tecnica ma lo mette in guardia: “Usi troppo testa e molta rigidità, nel daytime mi risulti antipatico e presuntuoso, sorridi poco…”.

Emanuele, intanto, ha studiato poco durante le vacanze natalizie, non sa chi canta Father and son (una delle due cover che sta preparando) e ha problemi di voce o con la chitarra durante l’esibizione in saletta.

Carlo Di Francesco è impietoso: “Sei uguale alla prima volta in cui ci siamo visti. Se vuoi crescere devi studiare, non mi sembra che studi. Non ci capiamo, mi sembra di farti perdere del tempo. Sono basito. Non conosci niente del pezzo e sei stonato. Dove pensi di andare con questo atteggiamento? Per me a casa. Spero che gli altri prof ti salvino perché io non lo farò”.

Lui però accampa scuse: “Non mi sono scaldato la voce perché sono stupido. E’ l’ansia, lo so… C’è una nota scordata”. E poi dice tra sé e sé: “Sto rischiando, sono quasi alla fine”.

Continua a leggere
Potrebbe interessarti...

Fabio Traversa nasce a Bari l’11/01/1981 e, dopo alcuni mesi di vagiti e poppate, i suoi genitori si rendono conto che non riesce a fare a meno della lettura giornaliera di quotidiani, riviste, libri. Deve assolutamente essere a conoscenza dell’ultim’ora di cronaca, dei risultati di calcio e delle notizie sul panorama televisivo. E così al percorso scolastico (diploma al liceo classico e laurea in Giurisprudenza) si affianca il contatto diretto con il mondo del giornalismo (è pubblicista dal 21 ottobre 2003). Oltre a essere stato collaboratore di alcuni quotidiani locali o addetto stampa di enti pubblici o partiti ha curato (per oltre 10 anni) Reality&Show, fiore all’occhiello della blogosfera nella sezione spettacoli, e ha scritto per Tvblog.it e Soundsblog.it. Da gennaio 2018 è autore su Altrospettacolo.it e Gossipetv.com.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Altro in Amici

Post Popolari

Scelti per voi

To Top