Connect with us

Televisione

Fantaghirò: le 20 curiosità sulla serie tv che non sapevi

fantaghirò-curiosità-alessandra-martinesFantaghirò torna su Mediaset Extra: tutte le curiosità sulla serie tv

Sedetevi comodi perchè oggi vogliamo rivelarvi tutto quello che non sapete sulla serie tv più amata degli ultimi 20 anni: Fantaghirò. Quest’ultima nasce da un’ idea di Lamberto Bava in collaborazione con Gianni Romoli, sceneggiatore e produttore cinematografico italiano. Pronti per scoprire tutti i segreti di Fantaghirò? Iniziamo.

1- L’idea originaria parte dalla fiaba di Italo Calvino, Fantaghirò persona bella. A dispetto dei 5 film di Fantaghirò, la fiaba in questione è lunga appena quattro pagine, di cui Romoli ha tratto spunto solamente per il primo film.

2- Fantaghirò è la serie più venduta al mondo: ben 44 paesi esteri hanno potuto vedere la storia d’amore tra Romualdo e Fantaghirò.

3- Alessandra Martines ha  doppiato se stessa nell’edizione francese.

4- Inizialmente Fantaghirò doveva chiamarsi La Grotta dalla Rosa d’oro: titolo che ha mantenuto per l’edizione inglese, The Cave of The Golden Rose, e per l’edizione francese, La Caverne de La Rose d’Or. Il motivo di questa scelta era dettata dal fatto che la grotta in questione faceva da sfondo alle avventure della protagonista, come ad esempio durante la sfida di Romualdo nel primo film, dove Fantaghirò entrò nella pericolosa caverna.

Fantaghirò

The Cave of Golden Rose, versione inglese di Fantaghirò

5- Fantaghirò è uno dei primi film che affronta tematiche importanti: lo sdoppiamento e l’ambiguità della protagonista che, per dimostrare il suo valore, deve mascherarsi da uomo. Ciò rende Fantaghirò una favola moderna e, oltre a questo, vi è il conflitto interiore di Romualdo per essersi innamorato di uno sguardo che non sa se appartenga ad un uomo o ad una donna. Avrebbe scelto in ogni caso di amarlo o amarla.

6- Fantaghirò è stato girato in Cecoslovacchia, attuale Repubblica Ceca, durante i primi tre film, Thailandia nel quarto film e Cuba nel quinto. Quello che rimane più nel ricordo è il Castello di Bouzov, in Repubblica Ceca.

castello-bouzov-

Castello di Bouzov, Repubblica Ceca

7- Inizialmente Fantaghirò doveva essere un unico film ma i costi per la produzione furono eccessivi e per questo motivo decisero di farla diventare una miniserie.

8- Il primo giorno sul set sia Kim Rossi Stuart che Nicholas Rogers erano timidissimi e silenziosi: è bastato un solo sorriso per fare stragi di cuori tra costumiste e truccatrici.

romualdo-kim-rossi-stuart-fantaghirò

Kim Rossi Stuart è Romualdo

9- Fantaghirò fu finito di registrare nel 1990: la serie venne tenuta “congelata” per un anno intero e fu mandata in onda solamente nel Natale del 1991: il successo decretò la richiesta di un secondo film.

10- Angela Molina, interpretò sia la Strega Bianca che Il Cavaliere Bianco nel primo Fantaghirò. Nel secondo film venne sostituita da Katarina Kolajova. Angela Molina ha recentemente recitato nella fiction spagnola Velvet: il suo ruolo era quello di Isabel, la madre di Alberto Marquez.

angela-molina

Angela Molina in Velvet e in Fantaghirò

Fantaghirò: amori e incidenti sul set

11- Lenka Kubalkova è la piccola attrice che interpreta Carolina da bambina. In Fantaghirò 2 e 3 torna nei panni del personaggio di Saetta.

fantaghirò-saetta

Lenka Kubalkova è sia Carolina che Saetta

12- Caterina da adulta è interpretata da Ornella Marcucci nel primo Fantaghirò, nel secondo film viene sostituita da Barbora Kodetova.

caterina-fantaghirò

Due volti per Caterina, Ornella Marcucci e Barbora Kodetova

13- Durante un duello tra Fantaghirò e Romualdo nel secondo film, l’attore Kim Rossi Stuart diede per errore una spadata in testa alla Martines che dovette recarsi subito in ospedale vestita ancora con gli abiti di scena del suo personaggio.

14- Quando venne presa Katarina Kolajova per il ruolo della Strega Bianca nel secondo film, l’attrice si incontrò in sartoria casualmente con Stefano Davanzati, che interpretava Cataldo nel film. Quando lui le chiese: “Come ti chiami?”, l’attrice rispose: “Caterina” e Davanzati ingenuamente rispose: “Ma allora sei mia moglie?” visto che la sua consorte nel film si chiamava proprio Caterina e doveva essere interpretata da una nuova attrice. La Kolajova rimase spiazzata da questa domanda ed in seguito i due si sono innamorati ed ora sono marito e moglie.

stefano-davanzati-fantaghirò

Stefano Davanzati e Katarina Kolajova

15- Fra tutti i film della saga, Fantaghirò 3 è quello preferito sia da Bava che da Romoli, in quanto la storia prende una piega più horror.

16- Ogni sequel di Fantaghirò viene sviluppato in base alla scelta di Kim Rossi Stuart di rimanere o no sul set. Dopo i primi due film infatti, l’attore espresse chiaramente di non voler più calarsi nei panni di Romualdo. Questo è uno dei motivi per cui nasce il personaggio di Tarabas.

fantaghirò-tarabas-nicholas-rogers

Tarabas è Nicholas Rogers

17- Per il terzo film di Fantaghirò, gli autori chiesero a Kim Rossi Stuart di dare un incipit alla storia, per poterla proseguire senza la sua presenza. L’attore accettò gentilmente e in una settimana vennero girate le sue scene, ovvero quella iniziale in cui si trasforma in pietra, e la scena finale del risveglio col bacio.

18- Tarabas nasce da una passione di Romoli per Dylan Dog: in uno dei racconti vi è infatti un personaggio di nome Xabaras, da cui lo scrittore prende spunto riguardo al nome di Tarabas.

19- Nicholas Rogers ai tempi era un modello australiano: Bava rimase folgorato dall’impatto televisivo del giovane e lo scelse subito. I problemi arrivarono quando si accorsero che Rogers non era affatto bravo nella recitazione. Bava racconta infatti che per fargli dire “I love you”, dovettero fare tre inquadrature e poi montarle in seguito.

20- Anche Nicholas Rogers ebbe un incidente sul set: data la sua altezza, 1.98 m, non si accorse di una finestra aperta nella sua roulotte e si gettò sul suo letto senza fare attenzione. Venne portato in ospedale, vestito da Tarabas,  per essersi procurato un taglio alla fronte.

Fantaghirò 6: un progetto accantonato

21- Uno dei vizi della Martines, o forse un modo per concentrarsi, era quello di ritoccarsi le labbra, prima di ogni inquadratura, con una matita ed uno specchietto. Questo fu motivo di diverbio con Brigitte Nielsen che dovette aspettare la Martines: la Strega Nera infatti si trovava con la testa in un tavolino, scena difficile e complicata nel terzo film di Fantaghirò, in cui la Strega era stata “sbriciolata” in tanti piccoli sassi.

fantaghirò-alessandra-martines

Alessandra Martines sul set

22- Xellesia, madre di Tarabas, è interpretata da Ursula Andress, la prima bond girl del film Agente 007- Licenza di uccidere.

ursula-andress-fantaghirò

Ursula Andress

23- Per Fantaghirò 4, Kim Rossi Stuart si rifiutò di prendere parte al film. Cosa inventarsi dunque? Romoli dovette creare la trama del film in correlazione all’assenza di Romualdo: il regno doveva essere rapito e Romualdo doveva essere vittima di un maleficio. La scena finale in cui Romualdo ritorna ad avere le sue sembianze davanti lo specchio è stata fatta usando vecchie pellicole e mettendo delle controfigure di spalle. La parte in cui si bacia con Fantaghirò alla fine, è la stessa identica scena del finale del primo film, con i dialoghi modificati per l’occasione.

fantaghirò-romualdo-bacio

24- La saga di Fantaghirò si conclude con il quarto film. Fantaghirò 5 è l’inizio di una trilogia mai portata a termine, in cui la protagonista gira per diversi mondi paralleli per poi ritornare nel suo regno da Romualdo.

25- Non avendo più Kim Rossi Stuart disponibile, l’unica scelta degli autori fu di creare il tradimento di Fantaghirò. Romualdo non poteva morire, e ancor meno non potevano farlo senza far vedere l’epica scena al pubblico. Ecco che nasce la nuova trilogia di Fantaghirò.

Fantaghirò-5-aries

Fantaghirò e Aries

26- I fan di Fantaghirò non sopportano il finale dell’ultimo film a causa del tradimento della protagonista nei confronti di Romualdo. In realtà la storia avrebbe dovuto avere un sesto e settimo film. Cosa sarebbe successo?

27- Secondo un’idea di Gianni Romoli, Fantaghirò 6 sarebbe stato il film del “Ritorno”: la protagonista avrebbe trovato la piantina magica per poter tornare a casa ma, nel frattempo, avrebbe visitato una serie di mondi paralleli. Uno di questi mondi sarebbe stato il nostro mondo: Fantaghirò sarebbe finita negli anni 2000 e avrebbe sicuramente vissuto un’esperienza al di fuori del normale.

28- Fantaghirò 7 invece, sarebbe stato “Il Finale”, ovvero la protagonista avrebbe fatto rientro nel suo regno, ma si sarebbe trovata in una dimensione parallela: un regno medievale terribile, in cui la popolazione soffriva per colpa di due regnanti, Fantaghirò e Romualdo, diventati malvagi. Nel caso in cui Kim Rossi Stuart non avesse voluto far parte nemmeno del finale, la storia sarebbe stata la seguente: una Fantaghirò cattiva che uccide Romualdo malvagio e la Fantaghirò buona che tenta si sbugiardare quella cattiva. Fantaghirò alla fine avrebbe dovuto scoprire che la sua copia malefica aveva ucciso Romualdo e avrebbe dovuto convincere il suo stesso popolo della verità, uccidendo la sua versione cattiva e riportando il regno nella sua vera dimensione. Una storia contorta ma che ci lascia stupiti e allo stesso tempo amareggiati per non aver potuto vedere nulla di tutto questo. Mediaset riuscirà un giorno a dare un finale a Fantaghirò? Tutte le curiosità che vi abbiamo elencato sono prese dagli speciali di Fantaghirò – Una favola moderna.

1 Comment

1 Comment

  1. Grazia

    24 dicembre 2015 at 01:53

    Ma perche non c e stato piu il seguito di fantaghiro? Forse la quinta serie non ha piu avuto il grande succesdo delle serie precedenti?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Televisione

Post Popolari

Scelti per voi

To Top