Connect with us

Gossip

Vanity Fair: Kasia Smutniak racconta in un’intervista i suoi amori

kasia smutniakKASIA SMUTNIAK SI RACCONTA A VANITY FAIR –  E’ proprio così: il vero amore non si può dimenticare, neppure quando nella vita arriva qualcun altro a regalarti un pò di gioia. Sembra saperlo bene Kasia Smutniak che in un’intervista a Vanity Fair (che uscirà in versione integrale domani 8 agosto 2012) racconta sè stessa e del suo amore per Pietro Taricone;  parla delle difficoltà di andare avanti dopo la morte del suo compagno e di come la vita (imprevedibile e straordinaria) riesca ad aprire degli spiragli dai quali può entrare di nuovo un pò di luce. Il suo raggio di luce si chiama Domenico Procacci, l’uomo che ha saputo starle accanto nei momenti più bui; ha saputo comprendere il suo dolore. Dopo la morte di Pietro Taricone la vita di Kasia Smutniak si è frantumata e far fronte al dolore è stato il suo primo compito. Ma diventa tutto molto difficile quando si devono fronteggiare agli attacchi: “Hanno scritto che stavo bene solo perchè, due mesi dopo che Pietro era morto, mi hanno scattato una foto in cui sorridevo”.

KASIA SMUTNIAK – IL DOLORE PER PIETRO – L’AMORE PER DOMENICO –  “Perdere un compagno è terribile ma io devo proteggere mia figlia Sophie e Domenico, l’attrice si dice infastidita da chi semplifica; da chi crede che per lei la vita sia semplice e che ormai Pietro Taricone sia acqua passata. A Vanity Fair, Kasia Smutniak racconta di quanto sia stato terribile sentirsi giudicata, additata e colpevole (di cosa poi?). Il dolore per la morte del proprio compagno è un qualcosa di tremendo ma l’amore per Domenico Procacci l’ha aiutata moltissimo: “Tenere insieme il ricordo e l’amore per chi c’era con quello di chi c’è, è un lavoro quotidiano”. Kasia Smutniak svela a Vanity Fair quanto sia stato importante per lei  l’affetto della gente: “Mi sono arrivate migliaia di lettere nelle quali le persone mi raccontavano la loro esperienza con parole piene d’amore”. Eppure non sono mancate persone che le hanno detto delle cose bruttissime.

KASIA SMUTNIAK A VANITY FAIR L’INFANZIA IN POLONIA – La vita di Kasia Smutniak non è stata mai semplicissima ad inziare dall’infanzia, vissuta in una Polonia sempre instabile dal punto di vista politico. Le basi militari del Paese accoglievano anche le famiglie dei militari con i loro figli e Kasia giocava con loro per ore: “Non dovevamo immaginarci il carro armato: c’era già”.  Eppure erano giochi divertenti in cui (al contrario di quello che succede oggi) anche con un fazzoletto si riusciva a costruire una bambola che sembrava la più bella del mondo.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro in Gossip

Post Popolari

Scelti per voi

To Top