Connect with us

Televisione

Sarò sempre tuo padre: Riassunto seconda puntata

Antonio Rubino (Beppe Fiorello) ha perso moglie, lavoro e casa. La separazione lo ha mandato sul lastrico e si ritrova a mangiare alla Caritas e a chiedere ospitalità nella roulotte di un amico barbone Gigi.

Il compleanno del piccolo Andrea (Diaro Florica) dovrebbe essere un momento per riunire tutti ma l’impossibilità di Antonio di comprare il regalo promesso al figlio lo induce a non presentarsi alla festa. La rovina economica sta portando Antonio a perdere anche la cosa più preziosa: l’affetto di suo figlio.

Nella roulotte di Gigi, Antonio conosce Serena, la responsabile della Casa dei Papà, una sorta di pensione per tutti i papà finiti in gravi condizioni economiche in seguito ad una separazione. Antonio convince Gigi a trasferisi insieme a lui nella casa, finalmente avranno un tetto sulla testa..

Intanto la vita di Diana (Ana Caterina Morariu) procede nel migliore dei modi, ha realizzato il sogno di diventare giornalista e si è innamorata del suo nuovo capo. Il suo unico pensiero è quello di fare carriera e di riscuotere l’assegno di mantenimento, assegno che ovviamente il marito non può più versare. A pagare è il piccolo Andrea che, dopo essere stato allontanato dal padre, viene trascurato anche dalla madre impegnata nella sua nuova vita.

La più grande paura di Antonio diventa realtà: il piccolo Andrea non lo vuole più vedere. Spiegare ad un bambino che il padre non lo ha abbandonato ma che è stato costretto ad allontarsi da lui non è semplice. Alcune donne pensano che a separarsi dal marito siano anche i figli, ma un padre rimane padre per sempre..

L’aiuto psicologico di Serena e il confronto con gli altri papà nella sua stessa situazione stanno aiutando Antonio a vedere uno spiraglio, al contrario Diana non supera il periodo di prova al giornale e non è più così contenta della sua nuova vita.

Le delusioni lavorative di Diana si riperquotono sull’ex marito, Antonio porta suo figlio al Luna Park e viene denunciato per rapimento. Diana e il suo avvocato continuano a costruire il muro tra Andrea e Antonio, arrivano addirittura a chiedere una perizia psicologica del bambino per allontanarlo per sempre dal padre. Anche il padre di Diana cerca di farla ragionare ma il buonsenso sembra avere definitivamente abbandonato la donna.

Ancora una volta è l’appoggio morale di Serena a tranquillizare Antonio e per fortuna arriva anche una chiamata dall’ufficio di collocamento e trova un nuovo lavoro come venditore di olio d’oliva.

Purtroppo la diffida dal giudice giunge ad Antonio, questa volta l’uomo organizza una protesta per far sapere a tutti il suo dramma e insieme ad altri padri si incatena facendo arrivare la televisione e coinvolgendo centinaia di manifestanti.

Anche l’incatenamento porta Antonio in commissariato, ma il suo discorso in televisione ha fatto ragionare Diana che finalmente ritorna “tra gli umani”.. La fiction termina con Antonio che insegna a giocare a bowling al piccolo Andrea.

Una fiction che rende onore a molti padri che sono stati allontanati dai propri figli e ridotti alla povertà dalle separazioni. Sperando che il messaggio di Beppe Fiorello venga colto anche da tutte quelle donne (per fortuna solo una parte) che dopo la separazione perdono la ragione.. Un amore può finire ma nessuna sentenza di tribunale può dividere un padre da un figlio..

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro in Televisione

Post Popolari

Scelti per voi

To Top