Connect with us
quarto-grado-domenico-belmonte-salvo-sottile

Televisione

Quarto Grado, le lettere di Maria Belmonte ed Elisabetta Grande: due donne sole e disperate

quarto grado elisabetta e mariaQUARTO GRADO – LE LETTERE INEDITE DI MARIA ED ELISABETTA- Erano donne infelici Maria Belmonte ed Elisabetta Grande, così come è stato mostrato nel corso della puntata di Quarto Grado. Erano due persone disperate e sole che vivevano quasi come recluse. Questa l’immagine che viene fuori leggendo le lettere inedite di Maria ed Elisabetta. Qualcosa deve essere successo negli ultimi anni di vita delle due donne, un qualcosa che ha tremendamente scosso la loro fragile psiche. “Mi hanno stufato tutti” scrive Elisabetta Grande nel 2004, poco prima della scomparsa; “Datemi un buco in cui sparire” prosegue la donna. Da queste parole emerge una storia di tristezza, solitudine e disperazione in cui una figlia arriva ad alzare le mani sulla madre. In un diario la signora Grande annota: “Oggi, nel giorno della Santa Pasqua, la maledetta mi ha alzato le mani”. Si riferisce a Maria che, malata gravemente di depressione, arriva ad alzare le mani su sua madre.

A QUARTO GRADO LE LETTERE DI MARIA ED ELISABETTA – LA DEPRESSIONE – LA FINE DEL MATRIMONIO – Maria Belmonte scrive lettere di affetto e benevolenza nei confronti della madre: “Amorevole madre” la definisce in uno dei biglietti che le scrive per il giorno della festa della mamma. Ma fa davvero molta impressione leggere le annotazioni di Maria Belmonte, prima di uno dei suoi tentativi di suicidio: “So di darvi dolore ma per voi sono solo un peso”. La mente di Maria Belmonte sembra essere crollata subito dopo la fine del suo matrimonio con Salvatore Di Maiolo. La madre Elisabetta scrive più volte al padre Domenico Belmonte affinchè la aiuti a gestire la malattia della figlia. E’ una donna avvilita, distrutta dal dolore, depressa e spenta quella che scrive al marito e lo implora di prendersi cura della figlia, vittima di crisi violente, che la tormentano quasi quitidianamente. A Quarto Grado in onda il 1 febbraio è giunta la lettera del signor Domenico Belmonte che ha dichiarato di non sapere nulla dell’omicidio della moglie e della figlia: “A questa vicenda sono personalmente del tutto estraneo”.  Eppure le domande rimangono pressanti come macigni: come ha fatto un uomo, che tra l’altro non usciva quasi mai, a non accorgersi che in casa sua vi erano i cadaveri di sua moglie e sua figlia?

QUARTO GRADO – LE LETTERE ED I DIARI DI MARIA – LE ACCUSE DI LORENZO GRANDE – In studio, ospite della trasmissione Quarto Grado, Lorenzo Grande, fratello di Elisabetta che dal 2004 (anno della sparizione delle due donne) si prodiga per sapere la verità. Lorenzo Grande chiede giustizia per Maria ed Elisabetta: “Scrivevano delle lettere per comunicare tra di loro come fanno i detenuti, perchè loro vivevano come detenute”. Inoltre l’uomo ritiene che ci siano elementi plausibili per credere che alcune delle lettere di Maria non siano autentiche. Un ritratto davvero fosco quello che emerge guardando Quarto Grado: Maria ed Elisabetta affette da forti disagi psichici; Domenico Belmonte autoritario ed assente. Una vicenda assurda che ha lasciato aperti molti interrogativi: chi ha ucciso Elisabetta e Maria? E’ credibile la versione di Domenico Belmonte che si dichiara estraneo alla loro morte?

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro in Televisione

Post Popolari

Scelti per voi

To Top