Connect with us

Televisione

Le Note degli Angeli – Edizione del 29 luglio 2011

Ieri sera, dal Santuario della Beata Vergine del S. Rosario di Pompei, Raiuno ha presentato il programma televisivo “Le Note degli Angeli“, condotto da Massimo Giletti e Tosca D’Aquino. Da un’idea di Enzo Palumbo, con la partecipazione dell’orchestra “I suoni del Sud” del Maestro Alterisio Paoletti, e le coreografie di Angelo Parisi, la trasmissione è stata diretta da Giovanni Caccamo.

Primo ospite nonchè protagonista della serata Ornella Vanoni, chiamata a ricordare le buone azioni di un avvocato napoletano di nome Bartolo Longo, che dedicò la sua vita ai giovani disadattati e ai poveri, credendo in una sola parola… “Pace“. A seguire si è esibito il gruppo canoro Le Trend con “Il mondo che vorrei“, e sono stati mandati in onda due video su Giovanni Paolo II, il primo dedicato al viaggio a Pompei nel 1979, con lo scopo di elogiarlo per le sue straordinarie doti, per la sua grande capacità d’amare e di essere amato, per la sua voglia di far sempre del bene e di aiutare chi ne aveva bisogno.

Il secondo dedicato invece al viaggio ad Assisi nel 1986, dove per la prima volta quest’uomo così speciale, è riuscito a riunire tutti i grandi di tutte le religioni del mondo. Più tardi è stata la volta di Al Bano, che in compagnia della cantante lirica Cecilia Castia, ha cantato l’ “Ave Maria” di Schubert e di Annalisa interprete di “Giorno per giorno“. Subito dopo Massimo Giletti ha parlato della signora Grazia, una donna colpita da emorragia cerebrale che non poteva essere operata, e che al contrario è stata salvata dalla Madonna di Pompei.

La serata è poi proseguita con Ornella Vanoni e la canzone “Domani è un altro giorno“; con il ricordo di Gandhi mediante la nipote Tara, grande ammiratrice del nonno; con il famoso musicista di cornamusa Hevia e la sua “Busindre Rel“; con Tosca D’Aquino che intona recitando la canzone “Era di Maggio” interpretata da Desiree e con il ricordo dei Premi Nobel per la Pace come Aung San Suu Kyi (1991), Shirin Ebadi, Rigoberta Menchu Tum (1992) e Wangari Maathai (2004).

Più avanti nel programma, ci sono state le esibizioni canore del gruppo Le Rythme et les sons d’Afrique con la canzone “Pata Pata“, per commemorare la cantante Miriam Makeba recentemente scomparsa; di Veronica Liberati con “Meraviglioso“; di Paolo Conticini con “La voce del silenzio” e del gruppo Appassionante (tre meravigliose voci liriche).

Le Note degli Angeli” si è poi concluso con il ballerino Kledi Kadiu, testimonial dell’Unicef, che ha fatto un resoconto del suo viaggio in Bangladesh, dove regna una povertà assoluta; con il ricordo di altri Premi Nobel per la Pace come Albert Schweitzer (1953); con la “Preghiera per la Pace” di Madre Teresa di Calcutta; con Enzo Palumbo e Joseline che hanno cantato “Forse basterà” e con Monsignor Carlo Liberati, ringraziato per aver acconsentito allo svolgimento del programma nella sua chiesa, e per il suo aiuto fondamentale ai bambini sfortunati, ai carcerati ecc.

Appuntamento all’edizione 2012…

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro in Televisione

Post Popolari

Scelti per voi

To Top