Connect with us

Televisione

Il commissario Montalbano, riassunto terza puntata del 29 aprile 2013: Una voce di notte

Una voce di notte riassunto terza puntata del 29 aprile 2013 Il commissario MontalbanoIL COMMISSARIO MONTALBANO RIASSUNTO TERZA PUNTATA DEL 29 APRILE 2013 – Il riassunto della terza puntata della fiction “Il commissario Montalbano“, del 29 aprile 2013, intitolata “Una voce di notte“, inizia con l’entrata in scena di Salvo Montalbano (Luca Zingaretti), che non si ricorda di dover festeggiare il suo quarantanovesimo compleanno. Fortunatamente, ci pensa la fidanzata Livia a farglielo sapere, facendogli gli auguri tramite telefonata. In seguito, il commissario si reca in commissariato, non prima però di avere per la strada un serio diverbio con un giovane, che viene immediatamente arrestato a causa del suo folle comportamento. In carcere, scopriamo le sue generalità, trattasi di Giovanni Strangio (Andrea Croci), figlio difficile del presidente della Provincia di Montelusa (Saverio Marconi). Come se non bastasse, Salvo viene a conoscenza di un furto, verificatosi in un supermercato di proprietà della famiglia mafiosa dei Cuffaro, grazie allo stesso direttore Guido Nicotra (Saro Minardi), e fin dall’inizio, per il commissario, per Augello (Cesare Bocci) e per Fazio (Peppino Mazzotta), il caso risulta parecchio spinoso. Da una prima rilevazione non ci sono tracce di scassinamento, quindi sembra proprio che l’incasso della giornata ammontante a 100 mila euro, sia opera di qualcuno che disponeva delle chiavi del locale, ma Montalbano non crede che il colpevole sia il direttore. Purtroppo per lui, Nicotra viene rinvenuto cadavere, e ad un primo esame si pensa ad un suicidio, poco dopo decisamente smentito dal medico legale.

PROBLEMI ULTERIORI PER MONTALBANO L’onorevole Mongibello (Sebastiano D’Angelo), avvocato della famiglia Cuffaro, promette a Montalbano di rovinarlo, facendo trapelare che la responsabilità della morte di Nicotra, è tutta da affibbiare a Salvo e al suo collega Augello, che hanno interpellato la vittima usando modi alquanto bruschi. A tutto ciò, non poteva mancare il servizio giornalistico di Tele Vigata, svolto da un certo Ragonese (Filippo Brazzavente), che non perde occasione per accusare il commissario Montalbano e il suo sottoposto, di aver indotto Nicotra a togliersi la vita, notizia comunque non veritiera e al momento impossibile da dimostrare, visto che gli assassini sono gente molto potente e pericolosa. Intanto, ecco profilarsi all’orizzonte un altro caso da risolvere, quello della morte di Mariangela Carlesimo, fidanzata di Giovanni Strangio. La ragazza è stata ritrovata sul pavimento di casa sua, completamente priva di vestiti, dallo stesso Giovanni, e la causa della sua orribile dipartita è da attribuire a numerose coltellate, di cui una mortale alla giugulare. Si ipotizza che colui che l’ha uccisa sia proprio Giovanni Strangio, ma qualcosa non torna. Salvo infatti, deduce che l’artefice di tutto, anche della sua tentata disfatta professionale, sia il presidente della Provincia Michele Strangio, che da tempo aveva una relazione sentimentale con Mariangela, rimasta poi incinta. L’assassino è quindi lui, ma pieno di vergogna e per niente intenzionato ad essere rinchiuso dietro alle sbarre, decide di suicidarsi.

RISOLUZIONE DEL CASO DELL’OMICIDIO DI NICOTRA – Salvo è sicuro che i responsabili dell’omicidio di Nicotra sono i Cuffaro e l’onorevole Mongibello, ma deve trovare la giusta maniera di dimostrarlo. Decide così di collaborare con un collega vicequestore dell’antiterrorismo, e con il suo amico reporter Nicolò Zito (Roberto Nobile). La terza puntata della fiction “Il commissario Montalbano” termina con Salvo che si finge ricattatore anonimo di Mongibello, con quest’ultimo che viene ucciso dai Cuffaro, e con il collega dell’antiterrorismo che garantisce a Montalbano, che i mafiosi verranno presto assicurati alla giustizia. Appuntamento al prossimo lunedì, 6 maggio 2013, con la quarta e conclusiva puntata della fiction “Il commissario Montalbano“, ore 21.10, Raiuno.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro in Televisione

Post Popolari

Scelti per voi

To Top