Connect with us
breaking-dawn-parte-due-foto-pattinson-stewart

Cinema

BREAKING DAWN PARTE DUE/ La Summit si traveste da Babbo Natale: regali per Pattinson, Stewart e Lautner

 

Breaking Dawn Parte Due LA TWILIGHT SAGA SALUTA I SUOI PROTAGONISTI – Buone notizie per i protagonisti della Twilight Saga! L’ultimo capitolo tratto dai romanzi della Meyer ha sbancato al botteghino e la Summit pensa ad un regalo per chi ha reso celebre questa saga, ossia i suoi protagonisti; nel bene e nel male, infatti, è proprio grazie a Robert Pattinson, Kristen Stewart e Taylor Lautner, che milioni di adolescenti hanno scelto la strada della fedeltà per una saga che ha abbattuto record su record. Adesso, però, che la storia sembra sulla linea del tramonto, la Summit dimostra essa stessa fedeltà e riconoscenza ai giovani attori che hanno contribuito al grande successo di Twilight; non che non ci sia chi pensa di poter tornare a far parlare di Edward e Bella, magari tra qualche secolo di eternità, ma dopo Breaking Dawn Parte Due siamo sicuramente di fronte ad una fine, forse non quella definitiva, ma pur sempre una fine. Il futuro della saga è nelle mani di Stephenie Meyer, attualmente però occupata a dare forma cinematografica ad un’altra sua creatura, The Host (L’ospite nella traduzione italiana), interessante fantasy di successo che vedrà la luce, nelle vesti di pellicola cinematografica, a marzo del 2013.

STEPHENIE MEYER PENSA THE HOST – Leggere L’ospite della Meyer è stata un’esperienza affascinante; bastano davvero un paio di capitoli e l’avversità per un mondo così diverso dal nostro e allo stesso tempo ben definito (forse troppo sistematicamente) lascia spazio a quella magia che ti avvolge quando inizi a leggere la Meyer; Wanda, un’anima appropiatasi del corpo dell’umana Melanie in un mondo conquistato dagli alieni, fa esperienza dell’amore umano: una storia dove ancora una volta il fantasy non fa che da vincente contorno ad un topos dei romanzi della Meyer; l’amore declinato nelle mille sfaccettature che possiede: l’incontro, la lontananza, la sofferenza, il rancore, l’odio. Ciò che stupisce de L’Ospite è che a differenza della Twilight Saga il centro del palco non è solo dei due protagonisti ma la Meyer ci regala un’indagine dei sentimenti che supera di molto la dicotomia amore uomo – donna; ci si riscopre fratelli e sorelle in un romanzo destinano a rimanenere nella memoria di molti. Successo strepitoso in America (in Italia ancora deve giungerne l’eco) tale da mettere in cantiere il sequel (The soul) e l’idea di un terzo libro con la quale si compie una trilogia bella e buona. Questo per dire che attualmente Bella ed Edward sono ai box. Per accelerare i tempi la Summit potrebbe proporre uno spin off dedicato interamente a Bree Tanner (protagonista de La breve seconda vita di Bree Tanner) ma questo non soltanto cozzerebbe in parte con l’idea di fondo di Eclipse versione cinematografica che aveva dedicato una seppur minima attenzione a Bree ma, soprattutto, escluderebbe da gran parte della pellicola i protagonisti di Twilight e, questo, potrebbe essere un errore fatale. Per quanto riguarda il sempre citato The midnight sun, dobbiamo dire che l’idea continua ad affascinare dato che Robert Pattinson, dopo l’affare Sanders, ha nettamente superato la consorte nell’attenione mediatica e, soprattutto, in quella dei fan che lo seguono con ammirazione e costanza. L’ideale, però, sarebbe che la Meyer rivestisse questo romanzo di contenuti inediti: non dovrebbe limitarsi a ripercorrere il cammino di Twilight ma dovrebbe cogliere l’occasione per scavare nel passato di Edward in profondità, permetterci di leggerne realmente l’anima. L’idea meno probabile rimane quella di un continuo della saga da dove l’abbiamo lasciata; sinceramente i Volturi hanno un po’ scocciato, anche perché Aro, dopo l’ultima performance, certo non si merita il ruolo di cattivo così come lo è stato credibilmente Voldemort per Harry Potter.

IL FUTURO DELLA SUMMIT SI CHIAMA WARM BODIES – Su tutti questi punti interrogativi si basa il futuro della Summit che, nel frattempo, ci riprova con Warm Bodies. In questi giorni il romanzo di Isaac Marion è una presenza stabile sul mio comodino; leggendo la storia di R, zombie sconvolto dalla conoscenza di Julie, ancora umana, la sensazione che si ha nel leggere le pagine del romanzo è quella di ritrovarsi a metà strada tra i lavori dela Meyer; ciò che rende speciale il romanzo di Marion è l’ironia dark con la quale ha saputo rivestire la storia di R. A Gennaio è già previsto il lancio del film, forse troppo presto per permettere ai lettori di affezionarsi a R.

ROBERT PATTINSON, KRISTEN STEWART E TAYLOR LAUTNER: REGALO DI NATALE – Come vedete in ballo ci sono parecchie possibilità, ma è certo che la Summit vuole tenersi stretti i suoi divi preferiti; è per questo che come premio per l’impegno e la costanza stanno per arrivare per Kristen Stewart, Robert Pattinson e Taylor Lautener delle macchine di lusso come segno di riconoscenza e di una collaborazione lavorativa che non è giunta certo al suo epilogo!

VUOI CONOSCERE I PROSSIMI IMPEGNI LAVORATIVI DI KRISTEN STEWART? CLICCA QUI!

KRISTEN STEWART SI RICONCILIA CON ROBERT PATTINSON: “LEI E’ PERFETTA”, DICE RPATZ

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro in Cinema

Post Popolari

Scelti per voi

To Top