Connect with us

Televisione

Anticipazioni Squadra Mobile, 11 maggio: Ardenzi è indagato

marcello-squadra-mobileAnticipazioni Squadra Mobile, quarta puntata. Ardenzi viene indagato per la morte di Marcello: chi fermerà Sabatini?

La quarta puntata di Squadra Mobile si apre in un momento di grossa difficoltà per Ardenzi e per tutta la sua squadra: Marcello è morto, e tutti sono ancora scioccati e sconvolti dai fatti, per i quali ancora nessuno è in grado di darsi una risposta. Ardenzi si sente fortemente colpevole di quanto è accaduto, come se la morte del ragazzo fosse dipesa da lui. Eppure, la dinamica dei fatti non è ancora del tutto chiara, ed il commissario continua a pensare alle parole pronunciate da Marcello subito dopo l’omicidio di Bradic: il criminale aveva davvero in mano una pistola, oppure la stanchezza ha giocato un tiro mancino a Marcello, che ha sparato convinto di avere visto qualcosa che in realtà non esisteva? Ed ammesso che la pistola ci fosse davvero, per quale motivo la scientifica non l’ha trovata sul luogo del delitto? L’unico presente sulla scena del crimine insieme a Marcello era Sabatini, il migliore amico di Ardenzi, un collega fidato, ma anche la persona che, con la sua testimonianza, procura ad Ardenzi un’inchiesta per istigazione al suicidio del giovane poliziotto scomparso. Le incomprensioni tra i due poliziotti cominciano a diventare reali e pesanti, e forse qualcosa di più di un blando sospetto comincia a farsi strada. Qualcuno riuscirà finalmente a fermare Sabatini, e la scia di sangue che si sta lasciando dietro per coprire i suoi affari sporchi?

Anticipazioni Squadra Mobile, quarta puntata dell’11 maggio: continua l’amore tra Valeria e Riccardo, Isabella viene minacciata

Mentre la storia principale della fiction, con al centro i loschi affari di Sabatini che mettono in pericolo tutti i membri della squadra, ed in particolare chi si fida ciecamente di Sabatini, proprio come Ardenzi, nella quarta puntata di Squadra Mobile vanno avanti anche tutte le storie che si muovono sullo sfondo, e coinvolgono sia il lavoro che la vita privata degli altri membri della squadra di Ardenzi. Nella terza puntata abbiamo visto i primi segni della grande passione che sta nascendo tra Valeria e Riccardo: i due si baciano appassionatamente durante un appostamento, e si rendono conto di quanto sia grande l’attrazione che si è instaurata tra loro fin dal primo momento in cui si sono visti. Valeria proverà un profondo senso di colpa nei confronti del fidanzato che sta tradendo proprio a un passo dal matrimonio: eppure, quando si troveranno per la seconda volta da soli durante un interrogatorio, i due andranno ben oltre il semplice bacio. Isabella intanto cerca in tutti i modi di allontanare Giulio, che dopo lo schiaffo continua ad essere sempre più insistente, ed anche piuttosto minaccioso. Intanto, la poliziotta continua la sua attività al centro antiviolenza, e comincerà a ricevere per posta elettronica delle pesanti minacce nel caso in cui non si decida a interrompere la sua attività.

Anticipazioni Squadra Mobile, quarta puntata dell’11 maggio: i sospetti minano l’unione della squadra

I sospetti stanno consumando dall’interno l’armonia della Squadra: l’indagine aperta su Ardenzi per istigazione al suicidio non fa che accentuare il disagio, il sospetto e la tensione. Chi sarà il primo, dopo Marcello, a sospettare di Sabatini, ed a cominciare ad indagare per smascherarne i traffici e le scorrettezze? Chi renderà veramente giustizia alla morte di Marcello, che aveva visto e capito tutto, ma era troppo giovane per poter fare davvero qualcosa?

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro in Televisione

Post Popolari

Scelti per voi

To Top