Connect with us

Scelti per voi

Yara Gambirasio: la storia dell’omicidio diventa una serie tv

yara-assassinio-serietvAssassinio di Yara Gambirasio: trovato il presunto colpevole

Era il 26 novembre del 2010 quando la 13 enne Yara Gambirasio sparì da Brembate di Sopra, in provincia di Bergamo. Aveva lasciato la palestra in cui praticava ginnastica ritmica, ad appena 700 metri da casa sua quando si persero le tracce. Dopo quattro anni di indagini e supposizioni é arrivato finalmente il nome del presunto colpevole. Si tratta di Massimo Giuseppe Bossetti, un 44enne padre di tre figli e incensurato. Gli inquirenti sono arrivati all’uomo dopo aver seguito fino in fondo la pista di Gorno: venne estratto da una marca da bollo su una vecchia patente il Dna di Giuseppe Guerinoni, simile a quello trovato sul corpo di Yara. L’uomo, padre di due figli, era scomparso nel 1999 a 61 anni, ma il suo dna è stato analizzato lo stesso. La pista inizialmente non portò ad alcun risultato, nessuno dei figli di Guerinoni sembrava essere collegato a Yara ma, in un secondo momento, si è pensato alla possibilità di un figlio illegittimo. Che si è rivelato essere proprio il 44enne che è stato prelevato ieri dai carabinieri del Ros nella sua abitazione. Al momento il Bossetti si è avvalso della facoltà di non rispondere, ma per gli inquirenti non ci sono più dubbi considerato anche il fatto che l’uomo è un muratore e le indagini si sono concentrate su chi lavorava nel mondo dell’edilizia a causa delle polveri di calce trovate sul corpo e, soprattutto, nelle vie respiratorie di Yara Gambirasio.

Omicidio Yara Gambirisio, in tv con una fiction

L’omicidio di Yara Gambirasio è stato uno dei casi di cronaca più mediatici degli ultimi anni. Nonostante la grande riservatezza della famiglia Gambirasio, tante sono state le trasmissioni a sfondo giallo che hanno trattato nei minimi dettagli la vicenda. Domani, il programma di Rai Tre Chi l’ha Visto dedicherà alla fine di questo caso di cronaca nera uno speciale, sebbene un estratto sia già stato mandato in onda proprio ieri quando è stata diffusa la notizia dell’arresto del presunto colpevole. Ma il caso di Yara Gambirasio, nonostante il triste epilogo, non terminerà qui. La televisione sembra intenzionata a sfruttare ancora di più la storia, tanto che a breve verrà girata una fiction. A comunicarlo, come scrive il sito Tv Zap, è il produttore della Taoudue Film Pietro Valsecchi:  “Il prossimo inverno aprirà il set di una miniserie che da tempo stavamo preparando. L’individuazione del colpevole era l’ultimo fondamentale tassello che mancava ad una vicenda sulla quale stavamo da tempo raccogliendo documentazione e materiali per raccontare in una miniserie televisiva in due puntate un caso che ha appassionato l’opinione pubblica e che rappresenta una grande affermazione delle capacità investigative delle nostre forze dell’ordine”Il protagonista sarà proprio un capitano dei carabinieri impegnato in un caso risolto con tenacia, capacità investigativa e il ricorso alle più innovative metodologie di indagine scientifica. Sembra che per questo ruolo si stia cercando un attore di prestigioso. Valsecchi ha già definito il progetto come l’evento televisivo dell’anno, ma dato come sono andate le cose e quanto la vicenda stia ancora scuotendo gli animi degli italiani, non sarà un pò troppo presto farne già una fiction? Voi che ne pensate?

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Scelti per voi

Post Popolari

Scelti per voi

To Top