Connect with us

Gossip

Vittoria Belvedere: la vita con il marito Vasco dopo la crisi

foto vittoria belvedereVittoria Belvedere, vita privata: felice accanto al marito Vasco

È un’attrice serena Vittoria Belvedere, complice la presenza del marito Vasco e dei tre figli: i piccoli Lorenzo, Niccolò ed Emma. Il matrimonio con l’organizzatore di eventi – che va avanti dal 1999 – ha attraversato però qualche momento di difficoltà. Come quello dopo la nascita del primo figlio, quando Vittoria ha sofferto di depressione post partum. “Come tutte le coppie, anche io e mio marito abbiamo attraversato momenti di difficoltà. La crisi più profonda, e forse l’unica, quando è nato il nostro primo figlio. Io sono caduta in depressione post partum: mi sentivo fragile, piangevo dalla mattina alla sera” ha confessato qualche tempo fa la Belvedere alla rivista Più sani più belli.

Vittoria Belvedere racconta la crisi con il marito

“Mio marito Vasco si è attaccato in maniera morbosa a nostro figlio. Sentendomi spodestata dal mio ruolo di mamma e moglie, sono entrata in crisi ed è iniziato un periodo terribile. Tra noi si era rotto qualcosa. Risolutivo è stato un mio viaggio di lavoro in Marocco. Al telefono gli ho detto: ‘Se questa situazione non cambia, tra noi è finita’. Così Vasco ha fatto le valigie e mi ha raggiunto sul set. Abbiamo passato intere nottate a parlare, a chiarirci. Ci vuole intelligenza e pazienza per affrontare insieme le difficoltà. Il nostro matrimonio è iniziato dopo quella crisi ha spiegato Vittoria Belvedere che con tenacia ha saputo tenere in piedi il suo rapporto e consolidare ancora di più la famiglia, con l’arrivo di altri due bambini. A proposito di maternità, restare incinta non è stato facile per l’attrice che in passato ha sofferto di problemi di tiroide.

Vittoria Belvedere, vita privata: moglie e mamma serena

“Io però volevo a tutti i costi allargare la famiglia, e d’accordo con mio marito, sono rimasta incinta per la seconda volta. Durante il periodo gestazionale nessun problema. Ma tre mesi dopo la nascita della bimba, la tiroide si è improvvisamente ingrossata, il gozzo è diventato evidentissimo e il collo si è gonfiato a dismisura. Mi ero aggravata, e i soli antitiroidei non bastavano più. Necessitava l’intervento chirurgico” ha raccontato Vittoria Belvedere a Ok Salute, per poi aggiungere: “Due mesi dopo, dopo una terapia a base di iodio per ridurre la massa della tiroide che ormai aveva quasi raggiunto le dimensioni di un pompelmo, sono stata operata. L’intervento in anestesia totale è durato circa tre ore, e dopo quattro giorni ero a casa. Ma le conseguenze non sono state facili. Ho dovuto lavorare combattendo contro una forte perdita di capelli, ero anche costretta a togliere il cerotto chirurgico che serviva ad attenuare l’evidenza della cicatrice, per coprirla con foulard e sciarpine. E a distanza di dieci anni, i miei figli sono diventati tre”.

Continua a leggere
Potrebbe interessarti...
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Gossip

Post Popolari

Scelti per voi

To Top