Connect with us

News

Video Parallelo Italia: volano bottiglie, Malika lascia il palco

malika_ayaneParallelo Italia: volano bottiglie, Malika Ayane costretta a lasciare il palco

La diretta di oggi 22 luglio, tenutasi a Napoli, del programma di Rai 3, Parallelo Italia, finisce nel caos. Durante la conduzione di Gianni Riotta è un gruppo di precari a manifestare e a farsi sentire a gran voce, disturbando la diretta, anche se ad essere colpita è stata più di altri la cantante Malika Ayane. Poco prima dell’annuncio dell’esibizione della cantante, Riotta era infatti tornato sullo scottante argomento della protesta in atto, con i manifestanti in strada con tanto di cori intonati al grido di “Vergogna”. A salire sul palco subito dopo è la Ayane, ma la sua performance non è andata a buon fine: dopo insistenti fischi, la cantante è stata costretta ad abbandonare il palco per il lancio di una bottiglietta. Un increscioso momento che è stato così commentato dal conduttore Riotta: “Malika non meritava questo. Dovete prendere me a bottigliate. È una grande viltà prendersela con chi è venuto qui generosamente a portare arte in questa città“.

Parallelo Italia: le parole di Malika Ayane sull’imprevisto in diretta

Ma poco dopo è la stessa Malika Ayane a parlare dell’episodio e a svelare cosa è realmente accaduto su Facebook: “Nessuno mi ha preso a bottigliate come ho letto in giro, ho visto una bottiglia di plastica sfiorare Brando e ho visto contestatori e polizia correre, il pubblico dentro la transenna attonito e spaventato. Quando ho percepito un clima teso e surreale mi sembrava di estremo cattivo gusto rimanere sul palco a favore di camera. Nessuna indignazione, mi sentivo solo un filo fuori luogo. Se fossi rimasta lì a finire di fare il mio lavoro, forse non se ne sarebbe accorto nessuno“.

Ecco il video ripreso da Repubblica.it:

Continua a leggere
Potrebbe interessarti...
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in News

Post Popolari

Scelti per voi

To Top