Connect with us

Gossip

Vasco Rossi shock: un virus mi ha mandato in coma, ma morirò solo sul palco

vasco-rossiVASCO ROSSI E LA SUA MALATTIA – Vasco Rossi, tra pochi giorni tornerà sul palco. Il suo ambiente naturale. Eppure, lo scorso anno il cantante ha vissuto un momento molto tragico e disperato della sua vita: la malattia del terzo millennio lo stava portando via. Tre ricadute, e l’ultima fatale: Vasco Rossi, tra ottobre e novembre dello scorso anno, è stato tre giorni in coma ed ha affrontato una lunga riabilitazione. Per alcuni tempi, poi, il rocker di Zocca non riusciva nemmeno a muovere il braccio e a masticare. Lentamente ha riacquistato la sua forza e la sua energia. In quel periodo, come ha raccontato a Repubblica, ha pensato anche al suicidio ma, a differenza di tanti, ha cambiato idea grazie all’affetto dei suoi fans e della famiglia. Vasco Rossi non è cambiato grazie alla fede, ma solo grazie a qualcosa di più forte, come il sostegno del suo pubblico. Dalla riabilitazione in poi, il cantante ha scoperto un mondo nuovo: seduto in poltrona poteva comunicare e parlare con i suoi fans. Internet, come lui stesso ha riferito, è stato il suo compagno di viaggio, diventando una dipendenza. Il rocker, infatti, ha raccontato di essere stato più volte ripreso dal figlio: non mangiava più pur di stare su Facebook insieme ai suoi fans!

VASCO ROSSI E JOHNNY WALKER UNITI DALLA STESSA MALATTIA – Vasco Rossi, lo scorso 11 settembre è ricaduto nella “malattia del terzo millennio“. La stessa di Johnny Walker, il produttore di whisky. E’ lo stesso cantante a scherzarci su, anche se in quei mesi se l’è vista proprio brutta: il coma di tre giorni, il risveglio, e l’impossibilità di essere autonomo al 100%. Poi la rinascita: una lunga riabilitazione e l’affetto dei suoi fans. Purtroppo, il pensiero costante di quei momenti drammatici era solo uno: il suicidio. Solo grazie al suo pubblico, e alla sua famiglia (perennemente al suo fianco), il rocker di Zocca ha cambiato idea. Adesso che tutto è passato riesce anche a parlarne, e ad ammettere che era stato battuto da uno streptococco che normalmente vive sulla pelle. Nel caso in cui, però, trovi una ferita aperta questo virus entra in circolo distruggendo tutto ciò che incontra sul suo cammino, se le difese immunitarie sono basse. “A me e a Johnny Walker ci unisce solo lo streptococco– scherza Vasco- Lui però è morto, io sono ancora qua: ora per fortuna ci sono gli antibiotici”.

VASCO ROSSI E IL TOUR – Dopo il lungo stop, e la malattia che lo costrinse ad annullare i concerti due anni fa, Vasco Rossi è pronto a ricominciare. Il prossimo 9 giugno, infatti, riprenderà la sua avventura nei principali stadi italiani, e il tutto esaurito è stato registrato in pochi minuti. Un successo così strepitoso che ha portato il rocker ad aggiungere nuove date. Sembrano ormai lontani i brutti ricordi: la malattia che per ben tre volte lo ha colpito, il coma e il pensiero del suicidio. Tutto è passato grazie all’affetto della famiglia, ma soprattutto dei suoi fans: Facebook, per il rocker, è stata un’ancora di salvezza. Un mondo da scoprire e da esplorare. Lo racconta durante un’intervista a La Repubblica: le dimissioni da rock star erano state immediatamente respinte, e l’unica strada da prendere era la guarigione definitiva. E avverte: “Ho intenzione di morire su un palco, io, mica in un letto d’ospedale”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Gossip

Post Popolari

Scelti per voi

To Top