Connect with us

Gossip

Un “puffo” di 86mila euro al Billionaire

Il quotidiano L’unione Sarda ha reso nota la truffa di un gruppo di ragazzi di origine russa ai danni del noto locale Billionaire, di proprietà di Flavio Briatore. I 6 giovani avevano noleggiato uno Yacht di 70 metri e tramite il comandande dell’imbarcazione  avevano prenotato telefonicamente un tavolo riservato nel locale, spacciandosi ovviamente per figli di milionari russi.

Considerando che i nuovi ricchi della Costa Smeralda sono proprio i russi non è stato difficile far cascare il personale del Billionaire nella truffa. I giovani hanno bevuto decine di bottiglie di Champagne Cristal fino a raggiungere il salatissimo conto di 86mila euro, dopo aver ballato e bevuto tutta la notte arrivava il momento di pagare ma nessuno di loro ha tirato fuori la propria carta di credito!

Per permettere ai giovani di uscire, il comandante dello Yacht ha firmato la fattura e promesso che sarebbe ritornato il giorno dopo a saldare il conto. Il comandante il giorno dopo non si è visto e i 6 giovani sembrano spariti del nulla, è stata fatta denuncia alle forze dell’ordine che sono sulle loro tracce.

E se fossere veramente figli di milionari russi? Di sicuro dopo 90 bottiglie di Champagne non avevano neanche la forza di estrarre il portafoglio! Magari in questi giorni arriveranno i loro “paparini” a saldare e a mettere le cose a posto.. Questa è solo un’ipotesi molto remota perchè a quanto pare si tratta di una bravata da parte di ragazzi non ricchi e che pagheranno “caro” questo scherzetto..

3 Comments

3 Comments

  1. piero

    22 agosto 2011 at 11:21

    Ah! Come sono contento che qualcuno è riuscito a metterlo in c… a Briatore!

  2. supermaste

    22 agosto 2011 at 11:23

    Non andrà di sicuro in rovina però:-)

  3. FRANCESCO BUFFA DESIGNER

    23 agosto 2011 at 09:07

    Si tratta a mio avviso di una trovata pubblicitaria scadente riservata ai cretini, stante che, il luogo, il locale e i personaggi coinvolti, appena sei persone, non potevano certamente passare inosservati a chi con i veri ricchi dovrebbe essere abituato a trattare, i russi – solo i nuovi ricchi – spesso sono soltanto dei parvenu, capaci sicuramente di quell’esibizionismo che caratterizza chi del valore dei soldi non ha cognizione, ma, se questa storia fosse vera, ben gli sta a chi gestisce il locale, perché deve destare soltanto sospetto chi ordina dello champagne di quella marca, (presumibilmente anni 60) nella proporzione di 15 bottiglie a testa! Un gestore normale, avrebbe dovuto chiamare il 113! È inutile aggiungere altro, il resto sono storielle da collegiali o categorie simili. Così, chi non conosceva questo locale esclusivo, ora lo conosce! Auguri e complimenti a chi ha architettato questa pubblicità!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Gossip

Post Popolari

Scelti per voi

To Top