Connect with us

Cinema

Twilight Saga: 10 curiosità sul film con la Stewart e Pattinson

Twlight-Edward-Bella-JacobTwilight Saga: tutti vampiri e contenti, parola di Kristen Stewart e Robert Pattinson

È la storia d’amore tormentata che ha fatto sognare milioni di ragazzine, parliamo della saga di Twilight, con i belli,vampiri e  dannati Kristen Stewart e Robert Pattinson, ormai star consacrate all’olimpo di Hollywood, da quando, la timida Bella incontrò lo sguardo del misterioso Edward Cullen. È stato il fenomeno cinematografico più seguito degli ultimi anni, che è valso successo ma anche non poche polemiche alla scrittrice dei libri (da cui traggono spunto le versioni cinematografiche) di  Stephenie Meyer. Non c’è adolescente che non ne conosca la trama a memoria e che non abbia perso la testa per il pallido Cullen, alias Robert Pattinson, il vampiro gentiluomo con intenzioni serie verso la giovane Bella, interpretata da Kristen Stewart, pronta a dare la vita per rivederlo. Perfino a rinunciare alla sua natura umana, pur di unirsi una volta per tutte e per l’eternità con il suo Edward, l’ombra che sempre è con lei e la protegge (elemento che ha scatenato le più attiviste per i diritti e la libertà delle donne, intravedendo nella figura di Bella prospettata dalla Meyer, quella di una donna che finisce per dipendere da un uomo molto, forse troppo protettivo, che la controlla). Se ritenete di essere i fan più fedeli della saga di Twilight, dovete leggere queste dieci curiosità che vi faranno raggiungere il livello massimo di fedeltà.

10 Curiosità sulla saga di Twilight

1. Anteprima di quindici minuti nel 2008 elettrizza il pubblico al Festival di Roma. All’anteprima di Roma di Twilight,sono stati proiettati i primi quindici minuti del primo film del 2008, che sono bastati a mandare  tutti fuori di testa. Dunque aveva ragione Andy Warhol a proposito dei soli quindici minuti essenziali  per la celebrità.

2. La protagonista, Bella, doveva essere più atletica. Si prevedeva per la versione cinematografica, una Bella più atletica e meno impacciata, ma poi si è optato al riadattamento dell’immagine  della protagonista così come proposto nel libro.

3. Pianti di gioia. Sul finale di Twilight-Breaking Dawn parte 2, i tre protagonisti principali, Kristen Stewart, Robert Pattinson e Taylor Lautner, hanno dichiarato di aver pianto per la commozione.

4. La scelta su  Robert Pattinson. C’è stato un vero e proprio toto-attore per la scelta del protagonista maschile, poi ricaduta su Robert Pattinson. Molti i nomi, come ad esempio quello di Orlando Bloom, Henry Cavill, Hayden Crhistensen. Cavill, diventato poi Superman, fu scartato per motivi anagrafici (troppo “vecchio” perché all’epoca venticinquenne, contro un poco più che ventenne Pattinson).

5. Lo stemma della casa Cullen. Come in ogni famiglia importante e di origini nobili che si rispetti (poco importa se si tratti di vampiri o umani), lo stemma di famiglia è indossato da ogni membro. Ognuno, su un diverso accessorio ha lo stemma rappresentato, creato appositamente  per l’occasione legata al film.

Quello che non sapevate sulla saga di Twilight

6. Tre anni perché Twilight potesse arrivare al cinema. La produzione e il relativo progetto sono rimasti sospesi per circa tre anni. Questo il tempo prima che Twilight potesse raggiungere le sale cinematografiche e vedere la luce ufficialmente.

7. Un diamante per l’eternità, firmato Damiani. L’anello di diamante che si vede in Twilight-Breaking Dawn 2  è stato realizzato appositamente per il film, dalla nota casa Damiani.

8. Robert Pattinson compositore di alcuni brani per la colonna sonora. In pochi lo sanno, ma Robert Pattinson ha composto un brano, finito nella colonna sonora di Twilight. Il brano in questione è Never Think, ma anche Let me sign si può rintracciare nel film. A incidere altri brani per Twilight, è stato  il compositore di Velvet Goldmine e di  Il Grande Lebowski, Carter Burwell.

9. Per ogni parolaccia paga pegno. Durante le riprese di Twilight- Breaking Dawn parte 2, ogni volta che veniva detta una parolaccia davanti la giovane protagonista figlia dei Cullen, Renesmee, alias Mackenzie Foy, occorreva pagare pegno, mettendo dei soldi in un barattolo. Il ricavato è stato devoluto in beneficenza.

10. Robert Pattinson ha utilizzato una parrucca durante le riprese di Breaking Dawn 2. C’è stato l’utilizzo di una parrucca da parte di Pattinson, durante alcune riprese girate successivamente al periodo ufficiale di produzione per Twilight Breaking Dawn 2, verso la fine, perché nel frattempo aveva rasato i capelli e quindi non poteva averli della lunghezza richiesta al personaggio di Edward Cullen.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Cinema

Post Popolari

Scelti per voi

To Top