Connect with us

Televisione

Terremoto, ultime notizie 17 Giugno 2012: incontro Errani-Monti. Numero sfollati raggiunge i 15 mila

terremoto, le ultime notizieTERREMOTO, INCONTRO ERRANI- MONTI – Si è tenuto ieri pomeriggio a Bologna l’incontro  tra il presidente del Consiglio Mario Monti e il governatore della Regione Vasco Errani, commissario straordinario per la ricostruzione. A fare il punto della situazione sulla grave emergenza provocata dal terremoto,  hanno partecipato anche il capo della Protezione civile Franco Gabrielli, il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Antonio Catricalà, il sindaco di Bologna Virginio Merola e la presidente della provincia Beatrice Draghetti. Mario Monti era già giunto nel capoluogo emiliano per partecpiare a un dibattito organizzato dal quotidiano la Repubblica all’Arena del Sole. Il presidente del Consiglio, ancora una volta, ha tenuto a ribadire  il grosso impegno da parte dello Stato per la ricostruzione delle zone devastate dal terremoto, nonché aiuti concreti per i sopravvissuti rimasti senza nemmeno una casa.

TERREMOTO, L’INTERVENTO DI ERANI – in seguito all’intervento di Mario Monti, è intervenuto sul palco anche il presidente della Regione Vasco Erani, che ha ricordato i gravi danni provocati nella regione.  “Ora dovremo costruire meglio che in passato. Non chiediamo nulla di più, ma nulla di meno, di quanto è stato fatto in altre emergenze. Quest’area rappresenta il 2% del pil. Se non ce la facciamo qui, la crescita in questo paese non ci sarà. L’emergenza in Emilia è un’emergenza dell’Italia”. Ha dichiarato Erani, che è anche stato eletto commissario straordinario per la ricostruzione. Il sottosegretario Catricalà, al termine dell’incontro ha tenuto a precisare il clima di grande collaborazione tra il governo e la regione. Una regione che è stata sempre molto attiva, ma che ora si trova in una situazione dove le è impossibile anche lavorare. 

TERREMOTO, UN MESE DOPO – Sono passate esattamente 4 settimane dal terremoto che ha iniziato a mettere in ginocchio un’intera regione. Era  domenica 20 maggio, alle ore 4.03, quando una scossa pari a un magnitudo di 5,9 ha fatto tremare la terra tra Modena e Ferrara. Nove giorni dopo, un’altra terribile scossa di magnitudo 5,8. Fino a oggi   il terremoto ha mietuto  24 vittime, 400 feriti, 15 mila sfollati e danni all’economia per oltre 4 miliardi di euro.  

Continua a leggere
Potrebbe interessarti...
1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Televisione

Post Popolari

Scelti per voi

To Top