Connect with us

Gossip

Terremoto Emilia, ultime notizie, lunedì 18 giugno 2012: lievi scosse ma ora si deve affrontare il caldo

sisma emilia ultime notizieTERREMOTO EMILIA ROMAGNA – ULTIME NOTIZIE.  Si tenta lentamente di ritornare alla normalità in Emilia, dopo il tremendo terremoto che ha colpito la regione il 20 maggio scorso. Le scosse di assestamento, anche se si susseguono, sono leggere e avvertite appena dalla popolazione. Il terremoto dà una tregua dopo che, ieri notte, c’è stata un’altra scossa di magnitudo 3.7. È dunque una guerra di nervi contro la terra che trema; è tensione continua tra gli sfollati (circa 15mila) che vivono nelle tende. Ma il terremoto in Emilia è un nemico insidioso e subdolo che vuole fiaccare gli animi di quanti si trovano costretti a vivere questo terribile momento. Gli sfollati si trovano infatti a dover affrontare un altro grandissimo problema: il caldo torrido. Non basta aver perso tutto; neppure essere costretti a recuperare le proprie le cose tra la polvere, ma si deve anche combattere con condizioni climatiche proibitive. In questi giorni un’ondata di caldo torrido si abbatterà sull’Italia e in alcune città si raggiungeranno picchi di 40 gradi.

TERREMOTO EMILIA ROMAGNA – ULTIME NOTIZIE – IL CALDO. Le persone che vivono nelle tende da oltre quattro settimane sono preoccupate: caldo ed afa già in questi giorni sono state avvertite in maniera forte. E si pensa a come combattere il grande caldo. Ieri, in tutta la zona colpita dal sisma, sono stati distribuiti dei condizionatori, per portare un pò di frescura nei 28 campi di accoglienza  delle zone. Non possono ancora entrare in funzione però: c’è bisogno che la rete elettrica sia potenziata (in queste ore i tecnici ci stanno lavorando). Si sta facendo di tutto per impedire al caldo equatoriale di abbattersi sui terremotati. Il terremoto in Emilia ha lasciato dietro di sè una scia di devastazione. Adesso l’attenzione è proprio sulle scosse. Si monitorano tutte: è normale che ve ne siano. Gli esperti le chiamano “scosse di assestamento” e fanno parte dello sciame sismico che si va affievolendo lentamente. Ma la priorità è quella di “ritornare alla normalità”: la gente vuole riprendere la vita. Così, quando si può (come a Mirandola) riapre una parte del centro storico e vi si svolge il mercato rionale. Alcune attività commerciali riprendono perchè il desiderio di riemergere è forte.

TERREMOTO EMILIA ROMAGNA – ULTIME NOTIZIE – LA RIRPRESA. Una ripresa in tempi brevi è possibile, dopo il terremoto in Emilia e gli emiliani si stanno già impegnando, aiutati dalle Istituzioni. Vasco Errani, Presidente della Regione, chiede rispetto per le emergenze, al premier Monti. Gli imprenditori chiedono che siano ricostruite prima le fabbriche e poi le case. Il primo passo da compiere è quello della ripresa dell’economia: adesso il primo problema da affrontare però  è il caldo.

Continua a leggere
Potrebbe interessarti...
2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Gossip

Post Popolari

Scelti per voi

To Top