Connect with us

Televisione

Terremoto Emilia, ultime notizie 8 Giugno 2012, altre 8 scosse: stop bollette luce e gas

Terremoto Emilia novitàTERREMOTO EMILIA ULTIME NOTIZIE – Il terremoto in Emilia non dà pace agli abitanti della Pianura Padana. Nella notte sono state avvertite altre otto scosse. Dal 20 maggio 2012, con il primo terremoto, l’Emilia sta vivendo in continuo stato d’allerta che, secondo le ultime notizie, sarà prorogato fino al 31 maggio 2013. L’Istituto nazionale di geofisica e geologia ha rilevato otto scosse tra la mezzanotte e le sei di questa mattina. La più forte è stata di magnitudo 2.9, registrata alle 5.28 di oggi, con epicentro in prossimità dei comuni mantovani di Gonzaga e Moglia, di quelli reggiani di Fabbrico, Reggiolo e Rolo, e di quelli modenesi di Concordia sulla Secchia, Novi di Modena e San Possidonio.  Ieri altre 30 scosse. Intanto per i terremotati, anche se non è di gran conforto, arriva una buona notizia. Sono state sospese le bollette di luce e gas da emettere dal 20 maggio 2012, data della prima forte scossa.

TERREMOTO EMILIA NAPOLITANO FISCHIATO – Ieri ha fatto visita nel comuni colpiti dal terremoto, con precedente incontro con i sindaci delle città terremotate, il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano. In molti hanno fischiato alla vista del capo dello Stato, non per la persona in sé, ma per le autorità che egli rappresenta. Napolitano è stato chiaro: alla ricostruzione del paese non ci posso pensare i piccoli comuni, ma ci deve pensare lo Stato. Prima di tutto ci sono delle vittime da piangere, visto che hanno pagato con la vita certe circostanze, essere schiacciati dalle mura dentro cui si lavora di certo non è un buon segno. In attesa che vengano confermate le inchieste per il crollo facile di alcuni edifici e di alcuni capannoni industriali, i terremotati sono preoccupati per le continue scosse.

TERREMOTO SCOSSE CONTINUESono giorni che la terra continua a tremare. Le scosse si stanno riducendo, ma lo stato d’allarme è sempre attivo. Anche nei giorni scorsi lo sciame sismico si era fermato, per poi ripresentarsi con una violenza maggiore. La preoccupazione degli sfollati è proprio questa: che dopo lievi scosse ne arrivi una forte. Ricordiamo i numeri del terremoto: ben 24 vittime, oltre 350 feriti e più di 14 mila sfollati. Un dramma davvero incredibile.

Continua a leggere
Potrebbe interessarti...
1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Televisione

Post Popolari

Scelti per voi

To Top