Connect with us

Musica

Tale e Quale, Gianni Nazzaro: il rancore verso Massimo Ranieri

gianni-nazzaroGianni Nazzaro torna in tv grazie alla moglie Nada

Tale e Quale Show è ritornato in tv e tra i protagonisti di questa nuova edizione c’è anche una vecchia gloria delle musica italiana: Gianni Nazzaro. Ad aiutarlo in questo ritorno la moglie Nada, con la quale sta da tempo insieme nonostante la loro storia d’amore sia stata abbastanza turbolenta. Il ritorno in televisione di Gianni Nazzaro non cancella però vecchi rancori, soprattutto nei confronti di un collega particolare: Massimo Ranieri. Ma prima di raccontare questa polemica che va avanti dal 1989, è doveroso parlare di questo ritorno di Gianni Nazzaro a Tale e Quale Show, che ha permesso al cantante di mettere fine ad una serie di lunghi anni durante i quali il 64enne si è sentito emarginato, soffrendo parecchio. Per fortuna, accanto a Nazzaro, c’è sempre stata la moglie Nada, che lo ha aiutato nel corso della carriera, anche quando la loro relazione era finita. Perché dovete sapere che Gianni Nazzaro, negli anni Settanta, dopo il matrimonio con Nada e due figli insieme, decise di abbandonare la famiglia in quanto prese una sbandata per la modella francese Catherine Frank. Con quest’ultima, Gianni Nazzaro costruì una seconda famiglia con altri due figli, Mattia e David. Per anni, dunque si divideva tra le due mogli, fino a quando prese la decisione finale di ritornare da Nada, la prima compagna. E proprio Nada è stata la roccia alla quale il cantante, famoso per brani quali Non voglio innamorarmi mai e L’Amore è una colomba, si è aggrappato per ritornare in televisione. Sembra che per il secondo anno consecutivo, spinto dalla moglie, Gianni Nazzaro abbia provato a fare il provino per Tale e Quale fino a quando non l’hanno preso nel cast.

Gianni Nazzaro e Massimo Ranieri, continua la polemica per Sanremo

Gianni Nazzaro è tornato in tv a Tale e Quale Show, ma non riesce a dimenticare le ingiustizie del passato. Nel 1988 il Festival di Sanremo venne vinto da Massimo Ranieri con il brano Perdere l’Amore, diventato oggi un vero e proprio classico della musica italiana. Questa canzone segnò la rinascita di Ranieri che stava vivendo un periodo didifficile all’epoca, ma in realtà Perdere l’Amore era stato presentato l’anno precedente da Gianni Nazzaro, che venne però scartato dalla commissione giudicatrice dell’epoca perché ritenuto non idoneo. Un momento che Gianni non riesce ancora a dimenticare, tanto che la moglie Nada, intervista dal settimanale Donna al Top, spiega che il marito è stato molto provato per quanto accadde sul finire degli Anni 80. “Nel periodo buio, mio marito non ha avuto la solidarietà di nessuno. Tantomeno di Massimo Ranieri che riuscì a recuperare la crina vincendo il Festival di Sanremo. Nonostante tornò alla ribalta, Ranieri non sentì mai il bisogno di invitare Gianni in una delle sue trasmissioni. Ormai è acqua passata, però un gesto generoso da parte di Massimo sarebbe stato importante..” ha dichiarato Nada Ovcina, moglie di Nazzaro. Insomma il rancore dietro la vicenda è ancora elevato e speriamo, per non surriscaldare ancora di più gli animi, che a Tale e Quale Show non venga mai affidato a Gianni Nazzaro proprio l’imitazione di Massimo Ranieri!

8 Comments

8 Comments

  1. Janet

    21 settembre 2014 at 11:57

    Molta gente come appunto il Signor Nazzaro non riescono a comprendere che non è solo la canzone a decretare il vincitore ma anche e soprattutto l’interpretazione, non è detto che se avesse avuto lui questo brano sarebbe stato vincitore anzi lo dubito fortemente visto che a rendere “Perdere l’amore” un successone è stato proprio Ranieri, cantata da altri non ha la stessa forza … certa gente vive d’invidia, e più va avanti e peggio è diventando davvero pericolosa … e non vedo per quale motivo Ranieri doveva fare tutto quello che dicono lui e la moglie, come se fosse un obbligo, qualcosa di dovuto … ma un po’ di dignità e autocritica no? Purtroppo è così quando non si vale niente come artisti ci si attacca alla qualunque pur di non accettare la propria nullità e fare in modo che gli altri più bravi vengano danneggiati o screditati è l’unico modo per sentirsi qualcuno … triste questo comportamento …

    • maria

      23 settembre 2014 at 11:36

      200%con te massimo é un genio il suo successo é la vocce meravegliosa,il carismo,l umilita, il cuore etc molto triste il comportamento di nazzaro .dove accetare che il pui grande é massimo

    • renato

      20 giugno 2015 at 16:31

      Non immagino neppure chi sia detta Janet, non ho particolari predilezioni per entrambi gli artisti citati, pur apprezzandone il valore ma, trovo l’opinione di Janet alquanto supponente. Che senso ha, parlando di artisti più che conosciuti, parlare di invidia, ecc. ecc. Non crede la “detta”, che un po di rammarico sia più che giustificato, riferendosi ad una bellissima canzone che intrerpretata da Nazzaro, pur diversa, non avrebbe certo cambiato connotati. Credo che esprimere giudizi sia possibile ma, farlo offendendo non sia accettabile. Ma convengo che parteggiare è ormai un fatto di costume.

    • Fabio

      20 novembre 2016 at 16:26

      Le cose non stanno così, Gianni Nazzaro si presentò con quella canzone l’anno prima ma non aveva alle spalle una casa discografica di rilievo e la canzone non fu accettata. L’anno successivo stesso brano fu proposto da Ranieri che aveva una casa discografica di spessore e passò con lo stesso brano. Non si parla di interpretazione ma di una stessa canzone.

  2. Gianni

    28 settembre 2014 at 18:31

    Ad onor del vero Gianni Nazzaro negli ultimi 5 anni ha partrecipato e condotto io programma d’intrattenimento musicale “MilleVoci” per la regia di Gianni Turco. Il format è in onda in Italia su emittenti regionali, nel mondo attraverso Sky e sul web su Youube.

  3. fabio

    4 ottobre 2014 at 00:10

    Sicuramente migliore l’interpretazione di Nazzaro voce profonda più adatta alla canzone ed al testo.Mi piace Ranieri meglio in questo caso Nazzaro senza dubbi

    • seba

      8 novembre 2014 at 12:07

      Mi permetto di correggerla: quella di Gianni Nazzaro non è un’interpretazione, ma un’imitazione e, nonostante abbia vinto la puntata, mi permetto di dire che è mal riuscita (a mio parere, ovviamente). Ranieri, quando canta qualsiasi canzone la INTERPRETA nel vero senso della parola: recita ciò che dice! Nazzaro ha tentato, infatti, di emulare questo ed ha messo insieme un po’ dei gesti fatti da Ranieri, sparpagliandoli qua e là durante l’esibizione senza, in qualche caso, un collegamento logico con le parole che stava dicendo. Dal lato interpretativo, Ranieri è vincitore. Dal lato vocale…..boh…. posso solo dire “De gustibus non est disputandum” anche se gli alti e bassi di Ranieri in relazione a ciò che canta io nel Nazzaro di Tale e quale Show non li ho visti.
      In quanto al dover o meno chiamare Nazzaro dopo aver vinto Sanremo….lui l’ha fatto prima, cosa che dice lo stesso Nazzaro a Tale e Quale, anche se non era per niente dovuto: sia Ranieri che Nazzaro sono stati CANTANTI di una canzone SCRITTA da due autori. Non essendo Nazzaro nè il compositore della musica, nè l’autore del testo, non vedo perchè Ranieri avrebbe dovuto ringraziarlo o qualcosa del genere…
      L’ha chiamato prima del festival ed è stato abbastanza.

  4. Paolo Falcucci

    9 settembre 2015 at 13:15

    Non sò niente di questa vicenda… A me, comunque piacciono en- trambi i cantanti…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Musica

Post Popolari

Scelti per voi

To Top