Connect with us

Televisione

Superbrain, Le supermenti su Rai1 con Paola Perego: le novità della prima puntata

le supermenti rai1 prima puntata superbrainSUPERBRAIN – LE SUPERMENTI – PAOLA PEREGO SU RAI UNO – Che cosa ci riserverà la prima puntata di Superbrain, Le supermenti, la trasmissione condotta da Paola Perego in onda questa sera 29 dicembre 2012 su Rai1? Molte le novità proposte dal programma che nasce come un quiz televisivo al quale non mancheranno momenti di divulgazione scientifica, perchè a Superbrain non saranno semplici concorrenti a sfidarsi ma persone speciali in possesso di abilità particolarissime e dotate di supermenti. A Superbrain saranno dunque di scena piccoli geni che mostreranno le loro doti mentali e le loro grandi capacità. Il fascino di programmi del genere è fuori dubbio. E’ estremamente interessante vedere fino a che punto può spingersi la mente umana, sviluppando doti straordinarie, assolutamente fuori dal comune. Non si tratterà dunque di “semplici” sfide di abilità ma di qualcosa di più. A condurre Superbrain Le Supermenti, Paola Perego, impeccabile padrona di casa, che ritorna sul piccolo schermo con questo nuovo quiz che si articolerà in due puntate: la seconda andrà in onda sabato 5 gennaio su Rai1.

SUPERBRAIN – LE SUPERMENTI – LO SHOW E LE NOVITA’ DELLA PRIMA PUNTATA – Superbrain vedrà sfidarsi 12 concorrenti: i primi sei li conosceremo questa sera. Si tratta di persone in possesso di doti  fuori dal comune: capacità di calcolo soprendenti; abilità nella memorizzazione. Il vincitore assoluto sarà decretato nel corso della seconda puntata ed avrà dunque l’opportunità di accaparrarsi il premio finale di cinquantamila euro in gettoni d’oro. Le sfide saranno imprevedibili ed alcune (specie quelle di memorizzazione) saranno anche molto scenografiche. Secondo voi a che cosa possono servire un centinaio di coppie di sposi? E più di 70 cani? Insomma ne vedremo delle belle: il divertimento è assicurato. I sei concorrenti della prima puntata di Superbrain Le Supermenti si sfideranno a due alla volta e toccherà al pubblico televisivo esprimere la propria preferenza e scegliere chi mandare avanti con il televoto. Tra gli ospiti televisivi della trasmissione Sergio Assisi, Anna Falchi e Roberto Farnesi.

SUPERBRAIN LE SUPERMENTI – DAL QUIZ ALLA DIVULGAZIONE SCIENTIFICA – Superbrain Le Supermenti non sarà quindi solo un quiz ma si presenterà come una sorta di talent show che non disdegnerà di fare anche divulgazione scientifica. In studio ci sarà infatti Giacomo Koch, ricercatore e neurologo  molto noto. La sua presenza sarà un’occasione per spiegare, in termini semplici, il funzionamento del cervello umano: esiste un modo per tenerlo sempre giovane? Come funziona la mente? Quali sono i modi per conservare un’ottima memoria? Superbrain Le Supermenti è un programma scritto da Fabio Pastrello, Nicola De Feo, Pietro Gorini e Luca Tiberio. La regia è di Stefano Mignucci. Talento, abilità, capacità fuori dal comune, genialità e competizione sono solo alcuni degli ingredienti della trasmissione. Un discorso a parte va fatto per gli ascolti: il programma viene proposto in questo periodo natalizio che, dal punto di vista televisivo non è certo dei migliori. Gli elementi per risultare gradito al pubblico ci sono tutti ma solo alla messa in onda si potrà vedere se riceverà consensi. L’appuntamento con Superbrain Le Supermenti è per questa sera alle ore 21.10 su Rai1: Paola Perego ed i Supercervelli vi aspettano.

4 Comments

4 Comments

  1. giovanni

    30 dicembre 2012 at 00:27

    Non esiste nessuna relazione fisica tra liquido contenuto nel bucchiere e suono emesso. Non esiste perché a emettere il suono è la vibrazione del bicchiere, il liquido serve solo a variare le dimensioni fisiche del bicchiere. Non conoscendo a priori le dimensioni del bicchiere e le infinite qualità fisiche, come spessore delle pareti, elasticità del materiale, dimensioni e forme particolari (a calice a tulipano ecc.) è impossibile stabilire a priori una relazione tra nota emessa, cioè frequenza, e quantità di liquido versato nel bicchiere. Esempio posso ottenere esattamente la stessa nota con due bicchieri differenti e quindi riempiti con due differenti quantità di liquido. Non esiste nessuna pubblicazione e studio in merito e pertanto nessun algoritmo matematico, e se esistesse (sarebbe anche inutile) avrebbe bisogno per lo meno di alcuni parametri fisici del bicchiere utili per l’elaborazione di un risultato. In pratica con un computer, se esistesse un algoritmo appropriato, immettendo i dati fisici di un bicchiere, tipo, volume coefficiente di elasticità, massa, forma eccetera, potrei calcolare la quantità di liquido facendogli ascoltare la nota con un microfono.

    Per tutte queste ragioni il concorrente pisano della trasmissione di Rai uno non avrebbe potuto indovinare la quantità di liquido contenuta nei bicchieri, anche se avesse inventato un algoritmo e fosse stato un genio in matematica. Avrebbe potuto, forse, se dopo ogni nota indovinata gli venissero forniti alcuni dati sui bicchieri tipo forma e soprattutto volume!! Molti studiosi, inoltre, sono concordi, come il mio insegnante di solfeggio, nel sostenere che l’orecchio assoluto non esiste, anche perché le note in realtà sono infinite. Quello che percepiamo sono gli intervalli. Ma questo è in discussione e infatti era la parte più credibile dello show.

    Comunque la prova suonava un po come suonano i “vuoti d’aria” per i piloti, cioè semplicemente non esistono ., ma esistono per il resto del mondo “non addetto ai lavori”, quello della prima serata di rai uno?. Per un Fisico, un musicista, o un tecnico del suono questa prova suona come una vera BUFALA. E allora che dire della dolcissima ragazzina che attraversa i laser a occhi bendati, e il simpatico tipo che indovina i nomi dei cagnolini guardando le foto dei loro musetti ? \Ditemelo voi.

  2. paolo

    5 gennaio 2013 at 12:49

    so di cosa stai parlarndo e come musicista concordo. ma della ragazza che ha attraversato i laser e del concorrente che ha ricosciuto i cani dal muso cosa ne pensi?

  3. marcello

    5 gennaio 2013 at 23:22

    tutto molto facile sono trucchi che facevo da piccolo e posso dimostrare in qualsiasi momento specie quello con i numeri quella con gli occhiali aveva individuato i le bolle che aveva nella parte destra se non sbaglio. cara perego io con gli occhi bendati e sensa toccare le carte ti indovino la carta che vuoi su 10 carte e altro questi che devono fare grz

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Televisione

Post Popolari

Scelti per voi

To Top