Connect with us

Cinema

Suburra, il nuovo film con Favino: trama, cast e anticipazioni

Suburra-Il-FilmSuburra: Pierfrancesco Favino nel lato più scuro e perduto dell’Italia

È nelle sale italiane Suburra, il nuovo film di Stefano Sollima con un Pierfrancesco Favino sempre  eccellente ed impeccabile, pronto a far immergere in quel lato più corrotto di un’Italia, senza figure di riferimento, né spirituali né politiche. Suburra, basato sul romanzo di Giancarlo De Cataldo e Carlo Bonini, è ambientato sette giorni prima che l’Italia veda dimettersi l’allora presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, e le dimissioni, se così si possono definire, anche di Papa Ratzinger. Si muovono figure di uomini tutti legati tra loro, ognuno in direzione dei propri interessi, tra escort, tangenti, senso di impotenza davanti ad una realtà che gli ripete di non essere mai adeguati, probabilmente mai veri uomini capaci di decidere. Si può comprare chiunque nessuno escluso, bisogna eseguire gli ordini e tutto andrà bene, questo è il messaggio più o meno sempre costante, spesso espresso esplicitamente, a volte in maniera meno diretta.

Piefrancesco Favino: da Acab a Suburra,il lato criminale (al cinema) dell’Italia di oggi

Pierfrancesco Favino è una delle figure più centrali in Suburra, è uno dei nostri attori più ricercati all’estero, è passato dalla gavetta vera, quella vecchio stampo, dove faceva migliaia di provini e si manteneva sellando cavalli, (come dichiarato in una recente intervista ad Io Donna), facendo cavalcare ai bambini i pony, alle grandi soddisfazioni sia in Italia che fuori. Non è la prima volta per lui in uno sfondo d’Italia criminale, l’avevamo già visto in Acab passando per Romanzo Criminale fino a Suburra, dove oltre al ruolo di politico corrotto interpreta quello di un uomo altrettanto corrotto dentro, che non ha più scampo, deve solo firmare e promuovere ad esempio, determinate leggi in Parlamento, a favore di un altro personaggio centrale quale quello del Samurai, interpretato da Claudio Amendola.

Claudio Amendola: il Samurai che non ti aspetti

Claudio Amendola in Suburra è il Samurai, un ex membro della Banda della Magliana, è lui che dà ordini, che fa promuovere leggi, che gestisce chi e cosa va votato dal Parlamento, che prende accordi, è lui che sistema tutto, che tiene in mano i fili, il burattinaio che muove a suo piacimento un personaggio come quello interpretato da Pierfrancesco Favino. Fa paura, è un lato da cattivo per Claudio Amendola che ben si cala nel ruolo, non è mai fuori posto, non sbaglia mai nulla, ha quel cinismo e quella freddezza che nessun altro personaggio riesce ad esprimere nello stesso modo. Un ruolo in cui vorremo vedere di più Amendola.

Continua a leggere
Potrebbe interessarti...
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Cinema

Post Popolari

Scelti per voi

To Top