Connect with us

Musica

Spandau Ballet: una seconda giovinezza per il gruppo

nuovo-disco-spandau-balletGli Spandau Ballet  ospiti della terza serata del Festival di Sanremo

E’ veramente cominciata una seconda giovinezza per gli Spandau Ballet, storica band che negli anni 80 ha venduto milioni di dischi e conquistato tantissimi fan che, allora giovanissimi, oggi un pò meno, continuano a seguirli e ad apprezzare la loro musica. La formazione è rimasta quella storica degli anni ottanta, con Tony Hadley alla voce, Gary Kemp alla chitarra, Martin Kemp al basso, Steve Norman al sassofono ed alle percussioni, e John Keeble alla batteria, e nonostante siano passati quasi quarant’anni dalla formazione del primo nucleo originario della band, che risale al 1976, per questo gruppo, che ha scritto un capitolo davvero importante della musica pop internazionale, di pensione proprio non se ne parla, anzi. Gli Spandau Ballet proprio oggi aprono idealmente un nuovo capitolo della loro storia musicale, e lo fanno alla grande, tornando dopo trent’anni sul palco dell’Ariston, come ospiti della terza serata del Festival di Sanremo, quella che nelle ultime edizioni è sempre stata dedicata al ricordo, ed alla storia della musica. Era il 1985, e migliaia di fan invasero Sanremo per vedere da vicino i loro beniamini venuti dall’Inghilterra.  Gli Spandau Ballet tornarono sul palco dell‘Ariston anche nelle due edizioni successive del Festival, quella del 1986 e quella del 1987, e fu ancora un grandissimo successo.

Spandau Ballet di nuovo in pista: un disco uscito da poco, un nuovo tour, un film sulla band

Sulla pagina facebook Spandau Ballet Official, la band si dice entusiasta di fare ritorno in Italia, ed in particolare a Sanremo, dove a negli anni ottanta ebbe da parte dei fan una accoglienza veramente trionfale. Quale occasione migliore, quindi, per promuovere il loro tour, che si fermerà in Italia con ben cinque date, a Milano, Torino, Padova, Firenze e Roma, dopo l’uscita del  disco Spandau Ballet – The Story, già in vendita su ITunes da fine 2014, e del film Soul Boys of the Western World, uscito a ottobre 2014, che racconta la storia della band? Gli Spandau Ballet sono di nuovo in pista: nel 2009 dopo quasi vent’anni di carriere soliste i cinque musicisti hanno deciso di provare a rifondare la loro storica band, superando le grandi divergenze che li avevano portati ad interrompere il loro cammino musicale insieme. Ed a giudicare dalla grande attesa che c’è per la loro presenza questa sera al Festival di Sanremo, molto probabilmente hanno fatto la scelta giusta: non avranno più dalla loro parte la giovinezza che incantava le loro ammiratrici adolescenti negli anni Ottanta, ma la musica, a quanto pare, non invecchia, ed a distanza di anni ascoltare la loro musica è un piacere per chi li ha amati allora, ma lo è anche per chi impara a conoscerli solo adesso.

Spandau Ballet di nuovo a Sanremo dopo trent’anni: ma sono cambiati poi così tanto?

In attesa di vedere la loro esibizione questa sera al Festival di Sanremo, vi lasciamo con il video della loro prima apparizione all’Ariston. Era il 1985, e la canzone che cantarono era la splendida I’ll Fly For You: chissà che stasera non facciano il bis! Voi però fateci sapere cosa ne pensate: meglio allora o meglio adesso?

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Musica

Post Popolari

Scelti per voi

To Top