Connect with us

Televisione

Sorelle, ci sarà la seconda stagione? Parla Cinzia TH Torrini

sorelle fiction rai unoSorelle: in dubbio la seconda stagione

Ha lasciato davvero tutti senza fiato l’atto finale di Sorelle. La fiction firmata Cinzia TH Torrini, questa sera, ha saputo davvero strabiliare il suo pubblico con un clamoroso colpo di teatro. E’ Roberto Roversi (Giorgio Marchesi) l’assassino di Elena (Ana Caterina Morariu). E’ il grande amore di Chiara (Anna Valle) ad aver condannato la sorella al silenzio. Il pubblico, ancora scosso da un finale tutt’altro che scontato, si sta già però ponendo una domanda: la seconda stagione ci sarà? Le notizie a riguardo, per adesso, non sono del tutto confortanti. Il filone narrativo, infatti, sembra essersi esaurito con l’arresto dello spietato e cinico assassino della minore delle sorelle Silani. E l’inizio, finalmente, di una nuova vita per Chiara. A parlare a TV Sorrisi e Canzoni degli spiragli per una possibile seconda stagione è stata niente meno che la regista Cinzia TH Torrini.

Sorelle come Un’altra vita? Cinzia TH Torrini si sbilancia

Non sembrano davvero lasciare spazio a dubbi, le dichiarazioni di Cinzia TH Torrini. La famosa regista, infatti, ha rilasciato a Sorrisi e Canzoni parole che non lasciano molte speranze ai fan di Sorelle: “Non penso che questa serie possa avere un seguito. Sorelle, infatti, fa parte di una raccolta di “rinascite”. Ne faceva parte anche Un’altra vita. Mai dire mai, però…”. Per adesso, insomma, sembra davvero difficile pensare di poter rivedere Anna Valle passeggiare malinconica tra i Sassi di Matera. La sua Chiara, come del resto la Emma Conti (Vanessa Incontrada) di Un’altra vita, ha avuto il suo lieto fine. Certo, un lieto fine travagliato e nato da una grande sofferenza, ma pur sempre condito da voglia di rinascita e dalla consapevolezza di essere amata. Dalla madre Antonia (Loretta Goggi), dai nipoti e dall’indomabile Daniele (Alessio Vassallo).

Sorelle, atto finale: parla lo sceneggiatore Ivan Cotroneo

Anche Ivan Cotroneo, lo sceneggiatore di Sorelle, ha voluto dire la sua a Sorrisi sul palpitante finale di stagione della serie: “Nella stragrande maggioranza dei casi il colpevole di violenza sulle donne è in famiglia. Nei casi di femminicidio la verità è più vicina di quanto non si possa immaginare. Roberto aveva un forte ascendente su Chiara: nel corso delle puntate lei aveva ricevuto segnali che avrebbero dovuto metterla in allarme. Roberto era un abile manipolatore, ma lei non ha voluto cogliere questo aspetto. E anche noi siamo sempre stati dalla sua parte”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Televisione

Post Popolari

Scelti per voi

To Top