Connect with us

Televisione

Servizio Pubblico, ospiti 6 dicembre: Antonio Ingroia sulla trattativa Stato-mafia

servizio pubblico la7SERVIZIO PUBBLICO – 6 DICEMBRE – OSPITE ANTONIO INGROIA – TRATTATIVA STATO-MAFIA – Sarà ospite di Servizio Pubblico, in onda questa sera su La7, Antonio Ingroia, il magistrato che ha commentato la recente sentenza della Corte di Cassazione sulle intercettazioni della presunta trattativa Stato-mafia in questo modo: “Le ragioni della politica hanno prevalso su quelle del diritto”. Ma a che cosa si riferisce Ingroia? La trasmissione di Michele Santoro si occuperà della vicenda che vede coinvolto il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano. Le parole di Ingroia si riferiscono al ricorso del Capo dello Stato e alla sentenza della Corte di Cassazione che ha stabilito che quelle intercettazioni vanno distrutte. Ma, a questo punto che cosa ne sarà della questione trattativa Stato-mafia? Il Procuratore Aggiunto di Palermo potrà così esprimere la sua opinione sulla vicenda, chiarendo alcune questioni che riguardano un tema tanto delicato.

SERVIZIO PUBBLICO – TRATTATIVA STATO-MAFIA – GIORGIO NAPOLITANO – CALOGERO MANNINO – La puntata di Servizio Pubblico ha questo titolo: Pronto Presidente. Il riferimento è a Giorgio Napolitano e al conflitto che lo ha visto opposto alla Procura di Palermo: ma di che cosa si tratta? Ripercorriamo un attimo la vicenda per comprendere al meglio il tema di questa sera della trasmissione di Michele Santoro. Dopo l’uccisione di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino e dopo la stagione delle bombe, lo Stato e la mafia avrebbero iniziato una trattativa che avrebbe avuto come esito quello di un’attenuazione delle misure dell’articolo 41 bis in cambio della fine del periodo di stragi. Coinvolti alcuni vertici dello Stato in più settori. La vicenda della quale discuterà a Servizio Pubblico riguarda  anche una questione politica: il Capo dello Stato si può intercettare? Secondo la Corte di Cassazione non è possibile.

A SERVIZIO PUBBLICO ANTONIO INGROIA PARLERA’ DELLA TRATTATIVA STATO-MAFIA – Antonio Ingroia avrà dunque modo di chiarire la sua posizione nel corso della puntata di Servizio Pubblico. Per i magistrati della Procura di Palermo è Calogero Mannino, ex- Ministro (molto potente) dell’allora Democrazia Cristiana a dare il via alla trattativa per fermare il lungo corso di stragi che la mafia stava attuando. Secondo i pm la stessa vita di Paolo Borsellino sarebbe stata sacrificata in nome di questo accordo (stando alle dichiarazioni di alcuni pentiti). Le domande rivolte ad Ingroia nel corso di Servizio Pubblico sono abbastanza precise: perchè si parla di sentenza politica? Quali sono le ragioni prevalse in seguito alla sentenza della Corte di Cassazione? E, infine, che cosa succederà al processo? Tutto questo a Servizio Pubblico, in onda a partire dalle 21.10, su La7.

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Televisione

Post Popolari

Scelti per voi

To Top