Connect with us

News

Scialpi aggredito e insultato a Roma: la denuncia del cantante

scialpi cantanteGiovanni Scialpi, Shalpy, aggredito a Roma perché gay: la denuncia del cantante su Facebook

Ore difficili per Scialpi. Il cantante, conosciuto anche con il nome di Shalpy, è stato aggredito e insultato per le strade di Roma. A denunciare l’accaduto lo stesso artista che qualche anno fa ha partecipato a Pechino Express. Il motivo dell’aggressione? La situazione sentimentale dell’uomo. Giovanni è dichiaratamente gay da tempo e nel 2015 ha sposato il compagno e manager Roberto. Con quest’ultimo aveva condiviso anche l’avventura nel programma di Rai Due condotto da Costantino della Gherardesca. L’interprete, famoso soprattutto negli Anni Settanta e Ottanta, ha chiesto pubblicamente una legge contro l’omofobia.

Scialpi: “Mi hanno insultato e sputato addosso a Roma”

“Camminando per la strada uno mi ha riconosciuto. Sottovoce mi ha detto ‘fro..o’ e poi mi ha sputato addosso” ha dichiarato Shalpy sui rispettivi profili Facebook e Instagram. Il cantante ha poi tuonato: “Subito una legge contro l’omofobia!”. Il post in pochi minuti è diventato subito virale e i fan hanno sommerso l’uomo di messaggi di solidarietà. I sostenitori di Giovanni lo hanno invitato a non dare adito a persone del genere. Ma il musicista ha rivelato: “È più difficile a farsi. La gente è matta, ho quasi paura di uscire di casa. Non mi sento più sicuro”. In un secondo post Scialpi ha pubblicato uno scatto che lo ritrae con il compagno, dopo il matrimonio celebrato a New York.  “Forse ci siamo esposti troppo con entusiasmo, andava tutto ponderato un po’ di più” ha confidato l’artista.

Giovanni Scialpi e la critica a Eva Grimaldi e Imma Battaglia

Di recente Scialpi ha criticato la scelta di Eva Grimaldi e Imma Battaglia di fare coming out sull’Isola dei Famosi. Una scelta troppo organizzata a detta del cantante: “C’è chi fa da apripista per un diritto e chi poi raccoglie i soldi trasformando e svilendo tutto in gossip. Quando ci siamo sposati in America ancora doveva iniziare la discussione dei ddl tutto era in forse tranne il nostro amore”.

Continua a leggere
Potrebbe interessarti...
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in News

Post Popolari

Scelti per voi

To Top