Connect with us

Cinema

Robin Williams: non è stato un suicidio premeditato. Colpa dei farmaci per il Parkinson?

robin-williamsRobin Williasm non ha premeditato il suicidio

La morte di Robin Williams ha sconvolto il mondo intero, soprattutto quando si è avuta la conferma che si sia trattato di suicidio. La moglie ha voluto confessare il segreto dell’attore, che stava lottando contro i primi sintomi del Parkinson. Il suicidio di Robin Williams, però, sembrerebbe non essere stato un gesto premeditato, come tanti hanno voluto credere. A rivelare che il suicidio dell’attore non è stato premeditato è stata una fonte, che vuole restare anonima, al sito TMZspiegando che l’attore la sera prima della sua morte aveva avuto con lui un dialogo appassionato sui suoi progetti futuri. “Robin non era felice, come spesso ultimamente. Viveva un momento particolare ma avevamo avuto una lunga conversazione su dei progetti futuri e lui continuava a farmi domande perché era molto interessato” ha dichiarato questa fonte, ed anche la famiglia dello stesso Robin Williams è convinta che il gesto dell’attore non sia affatto stato premeditato, ma sia stato un gesto spontaneo legato alle sue ultime ore di vita. Robin Williams lottava da tanto con la depressione e lo faceva con gran coraggio, come ha rivelato la moglie, ma secondo alcuni questo gesto è indirettamente collegato alla sua salute fisica e mentale.

Robin Williams: suicidio a causa dei farmaci per il Parkinson?

La fonte anonima del TMZ non è stata l’unica a parlare di Robin Williams in questi giorni. Pochissimi giorni fa, infatti, a parlare è stato l’attore Rob Schneider, grande amico di Robin Williams, che ha voluto ricordarlo come hanno fatto tanti altri colleghi e amici. L’attore, sul suo profilo Twitter, ha lasciato una dichiarazione che ha lasciato tutti senza parole. Il suicidio dell’attore, come abbiamo appena detto, non è stato un gesto premeditato. Ma quale può essere, allora, la causa di un gesto così definitivo? “Ora che possiamo parlarne, Robin Williams era sotto un trattamento farmacologico contro il morbo di Parkinson. Uno degli effetti di questa terapia è il suicidio“, ha scritto Rob Schneider. Potrebbe essere questa la vera causa del gesto improvviso di Robin Williams? Secondo quanto è stato raccontato dalla fonte anonima, Robin Williams era entusiasta di parlare dei suoi progetti futuri, confermando di non aver alcuna premeditazione nel suo gesto. Purtroppo cosa abbia pensato Robin Williams in quell’istante non si saprà mai, e noi non possiamo far altro che mandare a lui e alla sua famiglia il nostro pensiero.

Continua a leggere
Potrebbe interessarti...
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Cinema

Post Popolari

Scelti per voi

To Top