Connect with us

Cinema

Robin Williams: morto suicida per i gravi problemi economici?

robin-williamsRobin Williams: problemi di soldi e non solo

La morte di Robin Williams ha scosso tutti e in tanti, fan e non, si domandano come è possibile che uno degli attori più amati di Hollywood abbia deciso di porre fine alla propria vita. L’interprete di tanti film di successo, quali Jumanji, Wll Hunting e Patch Adams, è stato ritrovato morto nella propria abitazione in California e, a quanto pare, si è trattato di suicidio. Ma perché Robin Williams ha deciso di compiere questo estremo gesto? Secondo quanto riporta la stampa americana, Robin Williams aveva problemi economici e nel corso delle ultime conversazioni telefoniche appariva distante. Questo è quello che ha confidato un amico di famiglia dell’attore solo qualche ora fa: “Tutto quello di cui poteva parlare erano problemi di soldi, anche se c’era chiaramente dell’altro”. In realtà non è una novità che Robin Williams avesse problemi di soldi: già lo scorso anno l’attore aveva dichiarato quanto fosse costoso il divorzio. Nel 2012 la fortuna di Williams era stimata in 130 milioni di dollari, ma in un’intervista nel 2013 l’attore aveva dichiarato di essere sull’orlo della bancarotta a causa dei due costosi divorzi, tanto da essere costretto a vendere una proprietà da 35 milioni di dollari per tornare alla liquidità. Inoltre, sembra che Robin Williams abbia deciso di farla finita non solo per questioni economiche, ma anche artistiche.  La depressione dell’attore, secondo quanto riporta il New York Post, era stata accentuata dalla cancellazione dello show televisivo The Crazy One su CBS. “Robin si sentiva imbarazzato e umiliato. Aveva 63 anni ed era stato costretto ad accettare un ruolo in televisione per soldi” ha dichiarato la fonte vicina alla vita privata dell’attore. Per il momento sembrano essere queste le motivazioni che hanno spinto Robin Williams al suicidio, ma al momento nulla è ancora certo fino a quando non verrà eseguita l’autopsia.

Continua a leggere
Potrebbe interessarti...
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Cinema

Post Popolari

Scelti per voi

To Top