Connect with us

Televisione

RIS Roma 3 – Delitti Imperfetti: riassunto episodi del 03 ottobre 2012

3 ottobre 2012 riassunto episodi RIS Roma 3 Delitti ImperfettiIl primo episodio della serie tv RIS Roma 3 – Delitti Imperfetti, andato in onda ieri sera, 03 ottobre 2012, s’intitola “Il ritorno del lupo“. La banda di Mario Pugliese (Marco Basile), il famigerato “Lupo“, è tornata. Lo scopo di quest’ultimo è quello di ricostituire la folle organizzazione criminale, e per fare questo, l’uomo inizia a liberare uno dei complici, cioè Roberto Stincone (Marco Mario De Notaris), soprannominato “Scimmia“, precedentemente catturato dalla polizia. Subito dopo, il capitano dei Ris Lucia Brancato (Euridice Axen) viene messa al corrente della notizia, e la donna non può fare a meno di avvertire uno dei suoi uomini, Daniele Ghirelli (Fabio Troiano), conosciuto da tutta la squadra come “Ghiro“, che in passato era stato un grande amico di Stincone, abile come lui nell’informatica. Lucia e i suoi collaboratori non si capacitano di quello che è appena accaduto, temendo a ragione che ora il “Lupo” si occuperà di far evadere dal carcere, Gerry Pugliese (Antonio Grosso), suo fratello detto “Tigre“, e Ninni Zanchi (Nicola Nocella), detto “Maiale“. Intanto, Lucia e il suo compagno e collega Orlando Serra (Simone Gandolfo), ricevono la visita di un certo Guidi, l’avvocato di Stincone, che però già da alcune settimane ha abbandonato il suo cliente, dal momento che l’assistito l’aveva aggredito e non voleva compromettere gli altri suoi compari. In seguito, la squadra della Brancato, che è inoltre composta da Bartolomeo Dossena (Marco Rossetti), Emiliano Cecchi (Primo Reggiani) e Bianca Proietti (Lucia Rossi), individua il probabile nascondiglio della banda, ma giunge sul posto troppo tardi, rinvenendo il cadavere di un uomo che ha collaborato con il “Lupo” anni prima, e che è stato ucciso da lui perché non ne aveva più bisogno.

Nel frattempo, Orlando chiede a Lucia di sposarlo, donandole un meraviglioso anello, ma la giovane donna è troppo presa dal lavoro e dal desiderio di catturare il “Lupo“, e non sa cosa rispondergli. L’uomo è quindi obbligato a rimandare, mentre all’insaputa di tutti, prosegue la storia d’amore tra Emiliano e Bianca. Successivamente, come prevedibile, Mario Pugliese recupera “Tigre” e “Maiale“, con una spettacolare e ingegnosa esplosione, e a niente valgono le misure di sicurezza attuate dal Ris. Il secondo episodio invece, s’intitola “Più spietato che mai“. Dallo scoppio della bomba che ha permesso a Gerry Pugliese e Ninni Zanchi di ricongiungersi al “Lupo“, Lucia ha riportato soltanto una brutta ferita alla spalla, quindi la caccia ai pericolosi malviventi può continuare. Intanto, Ghirelli, Cecchi e Serra cercano di risolvere il delitto del noto maestro di musica Raffaelli, uno dei massimi interpreti di Chopin, trovato riverso sul suo pianoforte, con una profonda ferita alla testa, forse causata da un corpo contundente. Effettuando i dovuti accertamenti del caso, Ghirelli risale all’arma utilizzata per assassinare il musicista, una statuetta del celebre compositore Bach. Il Ris incomincia così ad interrogare il figlio di Raffaelli, musicista anche lui ma di genere house, una ragazza sua allieva e collaboratrice nelle incisioni dei suoi cd, rimasta profondamente turbata dalla sua morte, e un amico discografico. In seguito, il “Lupo” compie una rapina nel night club “Nerone“, arrivando ad uccidere una donna che si era ribellata a lui, e lo stesso “Maiale”, che si era rifiutato di toglierle la vita al posto suo. Ninni Zanchi viene poi sostituito da un tale di nome Vincenzo, detto “Cenzone“. Intanto, il caso di Raffelli viene brillantemente chiuso, l’assassino altri non è che la sua allieva.

La ragazza infatti, già da parecchio tempo, suonava facendo finta di essere il “Maestro“, visto che Raffaelli era gravemente ammalato. L’uomo soffriva di una seria forma di degenerazione nervosa alle mani, che gli impediva di comporre divinamente come una volta, e necessitava dell’intervento della giovane. Sfortunatamente, il musicista non era più soddisfatto dei servigi della ragazza, finendo per offenderla con parole piuttosto pesanti, che lo portarono così alla morte. Il secondo episodio termina con il “Lupo” che s’introduce in casa di Lucia, mettendogliela a soqquadro, per poi fare una “capatina” nell’appartamento di Ghirelli, con il fine di violentare la sua ragazza, Selvaggia, e girare il filmino dell’aggressione. Appuntamento al prossimo mercoledì, 10 ottobre 2012, ore 21.10, Canale 5, con altri due episodi della serie tv “RIS Roma 3 – Delitti Imperfetti“.

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Televisione

Post Popolari

Scelti per voi

To Top