Connect with us

Televisione

Ris Roma 3/ Anticipazioni quinta puntata e sintesi 24 Ottobre: il Lupo rischia di morire, Dossena è salvo

ris roma 3 anticipazioniRIS ROMA 3, RIASSUNTO – Ieri sera è andata in onda la quarta puntata di R.I.S. Roma 3 – Delitti imperfetti, la fiction di Canale 5 in onda ogni Mercoledì alle 21.15. Prima di darvi qualche anticipazione della prossima settimana, come sempre vi facciamo un riassunto dei due episodi andati in onda ieri sera. Nel primo, intitolato In assenza di cadavere, Bartolomeo Dossena, dopo essere stato ferito dal Lupo nel covo della banda, viene portato di corsa in ospedale. Qui, circondato da tutti i suoi colleghi e amici, viene operato. Nonostante l’operazione sia andata bene, i medici decidono di tenerlo in coma farmacologico, affermando che ancora non è fuori pericolo. Intanto la squadra è impegnata nello strano caso di una villa di periferia, in cui vengono trovate tracce di sangue e oggetti sparsi, come se fosse avvenuta una colluttazione. Tuttavia il cadavere non si trova: il proprietario della villa intuisce che sia coinvolta la figlia, Marina, di cui non ci sono notizie da giorni. Grazie all’interrogatorio alla migliore amica della ragazza, si scopre che le due, insieme ad altri due ragazzi, avevano organizzato un festino in casa, a base di alcool, passione e sostanze stupefacenti. Qualcosa però è andato storto: le due amiche avevano fatto degli scatti mentre si baciavano e uno dei due ragazzi, scoperte le fotografie, voleva ricattarle. Marina, presa dal panico, lo ha colpito venendo poi colpita a sua volta. A quel punto la sua amica, minacciata di essere uccisa, ha nascosto l’accaduto, fino a quando i Ris hanno scoperto che quel sangue nella villa è di Marina. Partite le ricerche, la squadra trova la ragazza in un cantiere in fin di vita. Grazie alla corsa in ospedale, Marina è salva. Nel frattempo prosegue la lotta contro la banda del Lupo che decide di colpire una banca di prima mattina: grazie a Ghiro, però, Cecchi e la Brancato riescono a fargli saltare il colpo, mettendoli in fuga e per un soffio non riescono a catturare Tigre.

RIS ROMA 3, QUARTA PUNTATA – Nel secondo episodio, intitolato Il proclama, fortunatamente Dossena è fuori pericolo. La squadra questa volta è impegnata in un caso di omicidio: un uomo viene ritrovato in una cabina telefonica dell’Eur, ucciso da un colpo di pistola. I Carabinieri scoprono che la vittima era diventato un barbone dopo la morte della figlia affidataria, avvenuta anni prima a causa di un incidente stradale mentre era in motorino. Ghiro e gli altri decidono di convocare la madre naturale che racconta tutta la verità: la donna era rimasta incinta quando era una ragazzina e il fidanzato non voleva saperne niente del bambino. Una volta data alla luce la piccola, la donna l’ha data in adozione. Con gli anni, poi, si è sposata e ha avuto un altro figlio, ora ragazzo con dei guai con la giustizia. La donna afferma che la ragazza l’aveva contattata trovandola su internet. Le due si sono incontrate a Villa Borghese, proprio dove la ragazza è morta, e avevano deciso di frequentarsi per ricucire i rapporti. Il figlio della donna, scoprendo l’esistenza di sua sorella, è andato su tutte le furie e ha deciso di ucciderla per farla uscire dalla vita di sua madre. Il padre adottivo della ragazza l’aveva scoperto e per questo è stato ucciso dal ragazzo. Nel frattempo la squadra ha ancora a che fare con la banda del Lupo: grazie a dei video delle telecamere stradali, si scopre che il Lupo è malato, a seguito del trauma subito lo scorso anno, e potrebbe morire se non curato. Lucia ha dei problemi anche con la sua vita privata: finisce la storia con Orlando Serra e viene corteggiata dal professor Greco che la invita a cena. I due, alla fine, finiscono a letto insieme. Il giorno dopo Greco è ospite di un programma televisivo per parlare della personalità del Lupo. La squadra scopre che la banda ha prenotato dei voli aerei per l’estero. In realtà, però, capiscono che la banda voleva solamente distrarli: loro vogliono colpire Greco. In diretta televisiva la banda fa irruzione negli studi del programma e il Lupo fa inginocchiare Greco puntandogli una pistola. La puntata finisce così. Si salverà il professore? Per scoprirlo leggete le anticipazioni qui sotto.

RIS ROMA 3, ANTICIPAZIONI QUINTA PUNTATA – R.I.S. Roma 3 – Delitti imperfetti torna Mercoledì 31 Ottobre, proprio nella serata di Halloween, alle 21.15 su Canale 5 con due nuovi imperdibili episodi. Se siete curiosi di sapere cosa accadrà andate pure avanti con la lettura, ma se non volete rovinarvi la sorpresa fermatevi qui! Noi vi abbiamo avvertiti! Nel primo episodio, intitolato I palazzi del potere, Lupo non uccide il professor Greco e la squadra riesce a sventare il colpo della banda. Lucia, però, teme che Pugliese voglia colpire un importante personaggio politico.  Intanto i Carabinieri sono impegnati nel misterioso caso di omicidio: niente cadavere, solamente un dito mozzato. Nel secondo episodio, intitolato Tatuaggio mortale, i Ris devono risolvere il caso di un tatuatore trovato senza vita. Nel frattempo la squadra decide di seguire la fidanzata di Cenzone: i due, infatti, si incontrano e i Ris sperano che pedinandoli possano arrivare al nuovo covo della banda. Ci riusciranno senza farsi scoprire? Non ci resta che aspettare Mercoledì prossimo per un Halloween pieno di mistero.

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Televisione

Post Popolari

Scelti per voi

To Top