Connect with us

Scelti per voi

Reazione a Catena, arriva Amadeus: Pino Insegno licenziato e furioso

pino-insegno-reazione-a-catenaPerchè Pino Insegno è stato licenziato da Reazione a Catena?

E’ incredibile quello che ha da dire Pino Insegno sulla scelta della Rai di affidare il suo “Reazione a catena” ad Amadeus. L’attore e presentatore tv non ci sta proprio a perdere il posto che si è conquistato con tanti anni di lavoro e fatica e così ha deciso di non nascondersi dietro un dito quando una giornalista di Tv, Sorrisi e Canzoni l’ha contattato per scoprire il suo punto di vista sull’argomento. Perchè al posto di Insegno è arrivato Amadeus alla conduzione di Reazione a Catena che ripartirà proprio da oggi 1 giugno alle 18.50? Prima di riportarvi le dichiarazioni di gioia del nuovo presentatore che ci terrà compagnia per tutta l’estate, è doveroso spiegarvi la polemica che ha innescato il vecchio conduttore del format, visibilmente amareggiato, per non dire furioso, per aver perso il posto. Anche se Insegno, inizialmente, non voleva rispondere alle domande della giornalista, alla fine, ecco che il suo stato d’animo e la sua delusione sono venute fuori: “Conosci un modo elegante per mandare a quel paese qualcuno? Non si può, dai. Ti levano una casa e tu cerchi una maniera pacata per protestare? No, non ci riesco. Non mi far parlare“.

Pino Insegno furioso per l’arrivo di Amadeus

Pino Insegno chiede alla giornalista di lasciarlo in pace e di non spingerlo alla polemica, tuttavia, ci lascia intuire che il suo “licenziamento” non è stato dipeso da lui e dal suo insuccesso nel programma: “Cosa è successo? Ditemelo voi giornalisti. Scriveteci un pezzo, analizzate voi la situazione. Dopo quattro anni al 32% di share, vengo mandato via da Reazione a Catena. Perchè? Spiegamelo tu“.  Solitamente, un’azienda manda via il conduttore del programma soltanto se questi decide di lasciare (come nel caso di Bonolis), oppure se il format si trasforma in un flop oppure in caso di basso gradimento da parte del pubblico, tutti elementi che, nel caso di Insegno, non sembrano trovare riscontro nella realtà. C’è stata qualche lite tra il conduttore e la produzione? Pino ci fa intuire che non è così, tuttavia, malgrado i motivi che abbiano portato al suo licenziamento, ecco che, da stasera, vedremo Amadeus al timone di Reazione a Catena.

Amadeus “ruba” Reazione a Catena a Pino Insegno

Come ha preso l’ex dj quest’offerta di lavoro? “Sono molto carico. Torno a fare quello che sento più nelle mie corde, il quiz. Perchè io amo questo mestiere ed è sempre quello che ho voluto fare. E’ una nuova opportunità, un premio per quello che ho fatto in questi ultimi anni in cui ho dovuto rimettermi in gioco” – ha svelato Amadeus che poi ha aggiunto che cambierà poco rispetto alla versione di Insegno – “La macchina che mi hanno messo in mano va bene. Dovrò adattare il mio stile di guida ma non sarà un problema“. D’altronde, anche Amadeus in passato venne allontanato dall’Eredità dopo averla lanciata come appuntamento imprescindibile del pre serata Rai, quindi, potrebbe anche succedere che Insegno si ritrovi presto a dover “rubare” un posto ad un altro collega. Proprio come se fosse una Reazione a Catena!

46 Comments

46 Comments

  1. Lina Franzese

    1 giugno 2014 at 15:46

    Ho sempre seguito Reazione a catena, soprattutto grazie alla conduzione di Pino Insegno. Non credo che lo seguirò più adesso che lo conduzione è passata ad Amadeus. Sono molto delusa. Caro Pino hai tutte le ragioni per essere furioso!!!!
    Lina

    • Elena Zanderigo

      6 giugno 2014 at 10:24

      sono d’accordo con te

    • cosetta

      11 giugno 2014 at 13:05

      E’ ora di dire BASTA!!! anche a questo tipo si soprusi!!! VERGOGNA!!!!! Lo ribadisco VERGOGNA!!!

  2. letizia stano

    1 giugno 2014 at 17:57

    pino insegno conduceva con garbo ed eleganza mi dispiace moltissimo che non sia stato riconfermato

  3. Pippo

    1 giugno 2014 at 18:54

    Il problema è: perchè lo hanno licenziato? Da questo articolo si capisce ben poco, oserei dire niente circa l’allontanamento di Insegno dal gioco “Reazione a catena”. Siate più chiari nel fornire le notizie a noi lettori. Grazie.

    • cosetta

      11 giugno 2014 at 13:03

      BRAVO!!!!!

  4. Paola

    1 giugno 2014 at 20:03

    Mi è dispiaciuto moltissimo non ritrovare Pino Insegno alla conduzione di reazione a catena è stata davvero un’amara sorpresa e non mi so spiegare il perchè. Non ho mai perso una puntata sia io che le mie amiche trovando Insegno un grande professionista simpatico e divertente è riuscito sempre a rendere la trasmissione accattivante ed originale con la sua conduzione! Ritengo un grande sbaglio questo cambiamento

    • Elena Zanderigo

      6 giugno 2014 at 10:27

      non che Amadeus non sia un bravo presentatore, ma non è adatto a questo programma e sono d’accordo. Sai più contenta se ritornasse Pino Insegno Speriamo

      • cosetta

        11 giugno 2014 at 13:01

        SIAMO IN TANTI A SPERARE CREDO!!! IO SENZ’ALTRO!!!!

      • Silvia Fiorentino

        18 giugno 2014 at 14:55

        Amadeus non è’ assolutamente all’altezza di condurre questo programma, si agita furiosamente e ride senza motivo. Nulla dell’eleganza professionalità’ e simpatia di Insegno. Siamo tenuti SOLO a pagare il canone, e’ una Vergona

        • Silvia Fiorentino

          18 giugno 2014 at 14:56

          E poi cos’è’ questa moderazione di cui parlate? Non e’ un paese libero?

    • cosetta

      11 giugno 2014 at 13:02

      BRAVISSIMA!!!!

  5. lodi loredana

    1 giugno 2014 at 20:04

    poco piacevole debutto.Nessuno ha detto al Conduttore che è “poco elegante” tifare per una delle due squadre ?

  6. lodi loredana

    1 giugno 2014 at 20:05

    non ho commenti da fare Grazie per l’attenzione

  7. Diella Lupato

    3 giugno 2014 at 00:26

    Il modo migliore per rovinare una splendida trasmissione che era allegra, piacevole condotta con grande simpatia da Pino! Amadeus prova ad essere simpatico “scopiazzando” male Pino:e’ molto forzato e pesante! Mi dispiace che una piccola parte del mio abbonamento Rai vada a finire così’!! Che tristezza!

    • cosetta

      11 giugno 2014 at 13:00

      DACCORDISSSSSSSIIIMOOOOOOOOOOOOOOOO!!!!!!!

    • daniela

      14 giugno 2014 at 19:21

      hai proprio ragione, quando qualcosa va bene e piace!!!!!!!!!!!

    • Silvia Fiorentino

      18 giugno 2014 at 15:30

      Giusto!!!

  8. federica

    3 giugno 2014 at 19:07

    mi dispiace per pino

    • Elena Zanderigo

      6 giugno 2014 at 10:29

      Tanto anche a me.

  9. paolo

    7 giugno 2014 at 06:53

    insegno però si era fatto pochi scrupoli quando aveva fregato il programma a pupo!

  10. cosetta

    11 giugno 2014 at 12:02

    hai ragione Pino ad essere infuriato, come del resto la maggior parte dei telespettatori, credo!!… Aspettavamo con trepidazione, io x prima, il tuo ritorno a reazione a catena, con il tuo carico di simpatia e bravura ke solo in pochi sanno trasmettere, xke oltre alla preparazione occorre la predisposizione, ke è un dono di natura! E tu ce l’hai questo dono!! Quante sane risate mi hai fatto fare!! SONO DISPIACIUTA ARRABBIATA E IMPOTENTE (x forza…… ) di fronte a certi ABUSI e la cosa mi indigna ancor di più!!!!! Spero tanto ke i “capoccioni” (quelli messi ad alti livelli!!…) ci ripensino e ke una buona volta x TUTTE, decidano di mettersi una mano sulla coscienza, facendo prevalere alfine anche i diritti dei cittadini (PAGHIAMO IL CANONE!!!!…..) invece dei loro soli “giochi” politici!!!!…. VERGOGNA.

  11. cosetta

    11 giugno 2014 at 13:12

    I miei commenti in attesa di moderazione?! e perchè???!!!…………PURE!!!!

    • Silvia Fiorentino

      18 giugno 2014 at 15:06

      E certo, anche il mio e’ in attesa di “moderazione”…… Ci vogliamo chiedere perché’? Credo sia inutile!

  12. Mariagiovanna

    12 giugno 2014 at 09:41

    Reazione a catena fa compagnia per gran parte dell’estate. E’ stata una grande delusione non trovare più Pino Insegno e la sua simpatia. La trasmissione non è più la stessa!

  13. Cosetta

    13 giugno 2014 at 17:11

    Ora riapparso….

  14. angela

    14 giugno 2014 at 18:59

    Non guardo piu’la trasmissione reazione a catena perche’non c’e’Pino Insegno che animava e deliziava il programma in maniera efficiente ed intelligente.Cosi’come x VerdettoFinale:eraMaya il programma stesso!!!!Quando insieme han presentato loZecchino d’oro erano stati indimenticabili,a detta di tantissime persone che conosco.

  15. moreno

    14 giugno 2014 at 19:10

    Anche a me piaceva molto il modo più garbato di Pino,non mi piacciono i conduttori urlatori , peccato. Come sempre sono importanti le amicizie !!!!

  16. daniela

    14 giugno 2014 at 19:18

    mi dispiace, perché con lui le battute erano a modo, a me e mie nipoti non piace più

  17. andrea

    14 giugno 2014 at 20:36

    anche io rivoglio pino insegno a reazione a catena. Ad Amadeus gli avrei ridato l’eredità. Speriamo che l’anno prossimo torni insegno a reazione a catena altrimenti non lo guardo mai più

  18. Lily

    15 giugno 2014 at 19:58

    Pino era bello a vedere e soprattutto a sentire! Con la sua voce spettacolare!!

  19. MARIA GLORIA

    18 giugno 2014 at 20:26

    Non si tratta di criticare chi prende il posto di un altro: questo è il gioco della libera concorrenza e del merito, il problema è che qui il merito non c’entra proprio: Amadeus fa piangere!!!!

    • Giuditta

      23 giugno 2014 at 23:06

      Amadeus è insopportabile! Ridateci Pino Insegno!

    • Maria Pi

      17 luglio 2014 at 16:13

      sono d’accordo Amadeus fa piangere urla troppo e non è per niente naturale, cerca di imitare Pino Insegno ma fa solo pìetà
      lo guardo pochissimo però il gioco in se stesso mi piace e spero che il prossimo anno ritorni Pino Insegno
      Maria Pia

  20. Pia

    27 giugno 2014 at 23:32

    io non guardo più reazione a catena, se mi capita di girare su rai 1 subito cambio canale … no, proprio non si può guardare … rimettete Pino Insegno ve ne prego !!!

  21. Patrizia

    1 luglio 2014 at 20:09

    Rimpiango tantissimo Pino Insegno, veramente bravo e simpatico,tornerà?

  22. Riccardo

    7 luglio 2014 at 01:14

    Peccato non rivedere Pino Insegno quest’estate, il suo era davvero un modo di condurre garbato che metteva sempre serenità e buon umore

  23. enrico

    15 luglio 2014 at 19:57

    reazione a catena con pino insegno e stata la compagnia serale estiva con amadeus (mediocre presentatore molto finto nel ridere e entusiasmarsi da solo)non e piu la stessa

    • enrico

      15 luglio 2014 at 19:58

      no amadeus ma sempre pino

  24. patrizia

    19 luglio 2014 at 18:18

    Mi dispiace per Pino io ora non guardo più la trasmissione Amadeus mi è proprio
    ANTIPATICO

  25. Antonia

    24 luglio 2014 at 19:38

    Insegno era sgradevole e lo trovavo anche sgarbato coi concorrenti. Amadeus invece è sempre a modo, gentile e simpatico. Spero che resti

  26. giovanna bevilacqua

    10 agosto 2014 at 19:59

    ridateci insegno

  27. carlo somma

    3 settembre 2014 at 11:48

    per me è la seconda faccia della stessa medaglia. Il gioco è sempre lo stesso, non è cambiato nulla.
    carlo somma

  28. ale

    15 settembre 2014 at 02:58

    Pino Insegno è insostituobile

  29. ale

    15 settembre 2014 at 03:16

    Dai Jocelyn, cerca di superare l’attrito con Pino. Lo sai bene che è lui il più amato dal pubblico.

  30. Giancarlo Chiriaco

    21 maggio 2017 at 23:29

    Io rispetto Amadeus il fatto è che non è stata inserita la regola dell’accompagnamento dei ragazzi e delle ragazze di età adolscenziale comunque sia non è la Rai che deve dare il risarcimento a Pino Insegno ma solo gli autori perchè non sono riusciti a difendere la sostanza del programma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Scelti per voi

Post Popolari

Scelti per voi

To Top