Connect with us

Televisione

Questa sera la quinta puntata di Squadra Antimafia 3

Il quarto episodio di Squadra Antimafia 3 inizia con l’ennesimo omicidio da parte degli uomini di Rosy Abate per  la riconquista del territorio palermitano. Nonostante la ferocia con cui affronta i suoi avversari, l’Abate inizia a sensibilizzarsi per quanto riguarda lo smaltimento dei rifiuti, la malattia di suo figlio sembra avergli fatto fare marcia indietro.

La Mares resta sospesa dal servizio e il processo contro Rosy Abate ha inizio. Rosy si presenta al processo e viene rinchiusa in carcere, con l’aiuto di De Silva riesce a distruggere tutte le prove contro di lei e addirittura gira il processo contro l’ormai indifesa Claudia Mares.

La Mares distrutta psicologicamente dal processo cerca in tutti i modi di ribaltare la situazione a suo favore, l’ultima carta che gli è rimasta da giocare è l’imprenditrice Diamante che vive sotto scorta. Nel tentativo di convincere la signora Diamante a collaborare  la Mares, accompagnata dall’agente Fiamma, si reca di nascosto dalla donna, putroppo si trovano coinvolte in una sparatoria contro gli uomini di Rosy che uccidono la loro informatrice.

A questo punto per la Mares le cose si mettono veramente male e viene addirittura emesso un ordine di arresto nei suoi confronti.. La puntata si chiude con il vice questore Claudia Mares che inizia la latitanza..

Come è stato detto in articolo precendente nella quinta puntata ci sarà la partecipazione del grande Totò Schillaci

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Televisione

Post Popolari

Scelti per voi

To Top