Connect with us

Gossip

Quarto Grado/ Parolisi all’ergastolo: “Sono un soldato, non ci fermeremo”. Il caso non è chiuso.

quarto-grado-sentenza-parolisiQUARTO GRADO, RIASSUNTO PUNTATA 26 OTTOBRE , CASO PAROLISI – La sentenza del giudice Marina Tommolino del Tribunale di Teramo è arrivata alle 19.55, dopo quattro ore di camera di consiglio: Salvatore Parolisi condannato all’ergastolo per aver ucciso Melania Rea, sua moglie e madre della loro figlia Vittoria. La puntata di Quarto Grado, condotta da Salvo Sottile, è interamente al caso Parolisi, giudicato in primo grado con rito abbreviato. Lo stesso Parolisi che era stato ospite di Salvo Sottile e che aveva urlato la sua innocenza davanti a tutta Italia. L’avvocato difensore di Parolisi, Walter Biscotti, in collegamento con lo studio di Quarto Grado, racconta che al momento della lettura della sentenza il giudice non si è resa conto che in aula non fosse presente l’imputato, Salvatore Parolisi. Una volta fatto rientro nell’aula di Tribunale, Salvatore Parolisi ha ricevuto la notizia dal suo Avvocato e insieme i due hanno scelto che il giudice non dovesse rileggere la sentenza. Come ha reagito Salvatore Parolisi alla sentenza di ergastolo? Se lo chiedono tutti dato che non erano ammesse telecamere dei giornalisti nell’aula del Palazzo di Giustizia.

LA REAZIONE DI PAROLISI ALLA SENTENZA DI ERGASTOLO –  L’Avvocato di Parolisi riporta le parole di Salvatore: “Sono un soldato, bisogna andare avanti perché io non ho ucciso nessuno, non dobbiamo fermarci“. Il difensore di Salvatore Parolisi, che non era mai apparso in tv fino ad ora, continua la sua difesa anche a Quarto Grado: “Non ci lasciamo impressionare da una sentenza di primo grado, siamo abituati a combattere, le sentenze che non ci piacciono le impugniamo. Non è una sentenza giusta, abbiamo cercato di smontare l’impianto accusatorio. Abbiamo messo sul tavolo dei dati inoppugnabili. C’è stata dialettica processuale aspra, ma sempre nel rispetto di tutti i ruoli. E’ chiaro che la sentenza non ci piace. Abbiamo spiegato a Salvatore che sarà un processo lungo e duro; lui oggi avrebbe potuto abbracciare sua figlia. L’esperienza ci ha insegnato che le sentenze possono essere capovolte nei vari gradi di giudizio. Salvatore è un soldato, sa che le battaglie sono spesso lunghe e difficili. Insieme abbiamo deciso che non bisogna mollare, non dobbiamo indietreggiare nemmeno di un millimetro. Il Giudice aveva tutti gli elementi per arrivare sia alla condanna che alla assoluzione. Non so come sia riuscito a dare certe motivazioni, sono curioso di leggerle“.

IL CASO PAROLISI NON E’ CHIUSO – Le opinioni di alcuni ospiti di Salvo Sottile convergono su un aspetto molto importante: manca la prova regina, la prova al di là di ogni ragionevole dubbio, e quindi il caso Parolisi non è chiuso, ci sarà l’appello e la Cassazione e proprio su questo l’Avvocato di Salvatore Parolisi si sente sicuro: “In Cassazione gli aspetti formali sono molto importanti, non si può scrivere di indizi che non sono prove“. All’appello manca l’arma del delitto che ha ucciso Melania e la spiegazione di come e quando Salvatore possa essere tornato sul luogo del reato per infierire sul cadavere, dato che è stato accusato anche di vilipendio. A Teramo oggi non era presente la mamma di Melania Rea, la Signora Vittoria, che oggi è rimasta a Somma Vesuviana. Questa mattina è uscita solo per accompagnare la nipotina all’asilo e nel pomeriggio non ha retto allo stress, rilasciando poche parole: “Ormai non si può fare più niente, solo Melania può fare qualcosa dal cielo“. Il fratello di Melania, Michele Rea commenta così la sentenza: “E’ la fine di un incubo, è l’inizio di una vita diversa perchè Melania non c’è più. Non c’è nessuna vittoria per noi, perchè Melania è stata uccisa da suo marito e dal padre di sua figlia. Le preoccupazioni sono per la piccola Vittoria perchè a rimetterci più di tutti è lei. Eravamo molto preoccupati che Vittoria, oggi affidata ai nonni materni, potesse tornare con il padre se fosse stato dichiarato innocente. Ci aspettavamo la giustizia ed è arrivata“.

 

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Gossip

Post Popolari

Scelti per voi

To Top