Connect with us

Televisione

Quarto Grado, 16 marzo 2012: Roberta Ragusa e le bugie del marito

La puntata di Quarto Grado di ieri sera ha visto ancora protagonista il caso di Roberta Ragusa, la donna scomparsa ormai due mesi fa e non ancora ritrovata: lentamente si profilano delle certezze che riguardano proprio il marito, il quale avrebbe detto alcune bugie.

Durante Quarto Grado sono emersi infatti alcuni elementi di riflessione sul ruolo di Antonio Logli, marito della donna che ha dichiarato sempre di essere andato a letto e di non sapere se la moglie si fosse coricata al suo fianco. Dice di essersi addormentato e risvegliato la mattina, quando ha suonato la sveglia e solo in quel momento ha visto che Roberta Ragusa non era al suo fianco. Antonio Logli è indagato a piede libero: il marito di Roberta Ragusa avrebbe quantomeno detto alcune bugie. Dal telefono dell’uomo è emerso che durante la notte si è scambiato alcune telefonate con l’amante e che quindi, doveva per forza sapere che quella notte Roberta non dormiva accanto a lui.

La posizione del marito si fa dunque sempre più critica e si fanno sempre più inquietanti le similitudini con altri casi di cronaca, che riguardano l’uccisione di giovani donne quali quello di Melania Rea e Lucia Manca (messe in luce anche durante Quarto Grado). Roberta Ragusa, scomparsa misteriosamente, sapeva che il marito aveva una relazione extra coniugale da molti anni, ma mai se ne sarebbe andata volontariamente: questo è quello che dichiarano conoscenti ed amici, perché mai avrebbe abbandonato i suoi due figli.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Televisione

Post Popolari

Scelti per voi

To Top