Connect with us

Gossip

Pietro Sermonti, vita privata: desiderio di paternità

Pietro-Sermonti-tutto-può-succederePietro Sermonti: “Penso che sarei un padre dignitoso

Da questa sera Pietro Sermonti tornerà protagonista di una serie televisiva di Rai Uno. I telespettatori del primo canale Rai hanno iniziato ad amare l’attore romano quando ha partecipato alla terza stagione di Un Medico In Famiglia nei panni del dottor Zanin. Dopo Boris, Nero Wolfe e Anna Karenina, Pietro Sermonti sarà protagonista di Tutto Può Succedere, il remake italiano della serie televisiva americana Parenthood. Non è la prima volta che Pietro Sermonti vestirà i panni di un papà sul piccolo schermo, ma nella vita reale quali sono i progetti per il futuro? “I bambini per me sono tra le creature più affascinanti di questo mondo. Sento il desiderio di paternità anche se ormai sono un signore di una certa età. Fino a qualche anno fa credevo che non sarei mai diventato padre perché mio figlio mi avrebbe detto: “Ti prego papà basta giocare, posso studiare un pochino?. Oggi, se dovesse succedere, penso che sarei un padre dignitoso” racconta l’attore a Vanity Fair.

Pietro Sermonti: la popolarità non lo spaventa più

La nuova serie tv Tutto Può Succedere andrà in onda per 13 puntate. A Vanity Fair il quarantaquattrenne Pietro Sermonti ha raccontato di non essere più spaventato dalla popolarità che ne potrebbe derivare, come accadde dopo la sua partecipazione ad Un Medico In Famiglia. “È una delle remore che ho avuto prima di accettare la parte. Sapevo che si sarebbero riaccesi dei riflettori e un tipo di interesse che considero, detto sinceramente, una vera violenza” racconta Sermonti, che aggiunge “Rispetto ai tempi di Un Medico in Famiglia oggi sono più solido e non ho bisogno di odiare qualcuno per dare un perimetro alla mia identità. L’intrusione nella mia vita privata è il mio punto debole ma sono più maturo per capire che fa parte del gioco e per sapermi difendere con il sorriso. Non potevo dire no a un materiale di questo livello, a un cast, un regista e una produzione di questo tipo“.

Pietro Sermonti: Alessandro in Tutto Può Succedere

L’attore romano in Tutto Può Succedere vestirà i panni di Alessandro Ferraro, padre di una ragazza adolescente e di un bambino con la sindrome di Asperger. “Dopo che Lucio Pellegrini – il regista – mi ha parlato del progetto nel giro di due giorni avevo visto tutte e sei le stagioni. L’attore che interpreta Adam, il mio personaggio in Tutto può succedere, era un mio idolo perché era il protagonista di Six Feet Under, la serie che più ho amato nella storia della televisione americana. Per i miei amici sono un Peter Krause all’amatriciana!” così Pietro Sermonti racconta la sua partecipazione alla nuova fiction di Rai Uno.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Gossip

Post Popolari

Scelti per voi

To Top