Connect with us

Scelti per voi

Piero Pelù agguerrito: lo sfogo del coach di The Voice 3

Pelu-PieroPiero Pelù si lamenta con le grandi case discografiche prima dell’inizio di The Voice 3

Piero Pelù è uno dei quattro coach della nuova edizione di The Voice, da questa sera su Rai2. Il talent show che ha dato il via al fenomento Suor Cristina durante l’anno scorso, riapre di nuovo i battenti alla ricerca di un altro talento musicale. Eppure prima dell’inizio di The Voice 3, già molti sono gli argomenti della discussione. Ad armare il dibattito è stato Piero Pelù che si è rivolto al mondo della grande industria discografica, dato che proprio una di esse ha stipulato un contratto con il talent. Il vincitore di The Voice, infatti inciderà il suo album d’esordio proprio con un’importante casa discografica, come è accaduto l’anno scorso con Suor Cristina e il suo album Sister Cristina. Piero Pelù, durante la conferenza stampa di presentazione del programma, ha chiaramente espresso il suo disaccordo nei confronti delle case discografiche. Piero Pelù infatti ha ricorda come esse non abbiano dato importanza a tutti i concorrenti del reality e di non aver sfruttato l’enorme possibilità di queste esordienti. Secondo il cantante ex dei Litfiba la casa discografica in questione avrebbe dato importanza soltanto a Suor Cristina, come da contratto, senza interessarsi agli altri talenti di The Voice. Durante la conferenza stampa di The Voice 3, Piero Pelù ha anche raccontato l’indiscrezione di aver scritto una canzone per Giacomo Voli, secondo classificato dell’anno scorso. Il brano scritto da Pelù si intitolava Rimedio, ma l’etichetta non avrebbe neanche telefonato a Giacomo Voli, secondo la testimonianza del coach.

Piero Pelù, J-Ax e Francesco Facchinetti: coach agguerriti!

La lamentele di Piero Pelù alla vigilia di questa terza edizione di The Voice non è soltanto il rammarico nei confronti dell’industria discografica, colpevole di non aver dato spazio a Giacomo Voli, ma è una critica all’intero sistema delle case discografiche. Pelù, che ricordiamo non è la prima volta che si arrabbia a The Voice,  ritiene che le grandi etichette musicali non darebbero le giuste possibilità ai nuovi talenti, in primis quelli usciti da The Voice. Il cantante inoltre ha chiesto che per The Voice 3 le case discografiche si preoccupino non solo del vincitore. Insomma una terza edizione del programma che si annuncia davvero schioppettante: se da una parte c’è J-Ax che promette punzecchiamenti con Francesco Facchinetti (i due avevano litigato a colpa di tweet), dall’altra Piero Pelù con il suo piglio deciso e risoluto. Questa edizione non vedrà la partecipazione come coach di Raffaella Carrà, sostituita da Francesco e Roby Facchinetti che lavoreranno insieme per il proprio team.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Scelti per voi

Post Popolari

Scelti per voi

To Top