Connect with us

News

Paul Walker morte: ecco cosa è successo 3 anni dopo l’incidente dell’attore

paul walker morteIncidente Paul Walker: tutte le ultime novità

La morte di Paul Walker, avvenuta a 40 anni per incidente automobilistico, ha devastato tutti. Tre anni dopo il ricordo dell’attore è più vivo che mai. Lo sa bene Vin Diesel che si è lasciato andare di recente ad una toccante dedica. “Tu Pablo mi hai dato la forza… obiettivo e determinazione. Ti ho promesso che avremmo fatto qualcosa di cui saresti andare fiero e prego di esserci riuscito. Mi manchi. La famiglia al di sopra di tutto” ha scritto Vin, in occasione dell’uscita dell’ottavo film della saga. I due amici e colleghi si sono conosciuti nel 2001 sul set del primo film e da allora sono diventati inseparabili.

Paul Walker incidente: la nuova vita della figlia e del fratello dell’attore

L’incidente di Paul Walker risale al 30 novembre 2013, quando l’attore si trovava a Los Angeles con l’amico Roger. La Porsche sulla quale viaggiavano i due si è schiantata, per la troppa velocità, contro un lampione e due alberi, per poi prendere fuoco. Secondo quanto rivelato dai medici, la star di Hollywood era riuscito a sopravvivere allo schianto ma era poi morto per le lesioni dell’impatto e per il secondo incendio che ha avvolto l’auto. Un tragico avvenimento che ha avuto delle conseguenze pure sulla saga di Fast and Furious. All’epoca, il settimo film era ancora in lavorazione e la produzione, per non rinunciare al personaggio di Brian O’Connor, ha ingaggiato i fratelli di Paul, Cody e Caleb. Il primo, dopo quella breve apparizione, ha deciso di diventare attore e di fondare una onlus dedicata al celebre parente. Walker ha lasciato una figlia, la piccola Meadow, avuta dall’ex fidanzata Rebecca Soteros.

Paul Walker figlia: la causa contro la Porsche

Meadow Walker, la figlia di Paul che oggi ha 18 anni, ha fatto causa alla Porsche. Nonostante la moglie di Roger abbia perso la prima battaglia, la giovane ha voluto intraprendere una nuova azione legale contro la casa automobilistica. “Il veicolo non aveva le caratteristiche di sicurezza che si trovano sulle auto da corsa ben progettate o anche altre meno costose – caratteristiche che potrebbero aver impedito l’incidente o, come minimo, permettere a Paul Walker di sopravvivere all’incidente”, si legge nell’accusa. Intanto Meadow è stata già risarcita con 10 milioni di dollari per la morte di Paul Walker visto che gran parte della colpa è di Roger, che al momento dell’incidente si trovava alla guida del veicolo.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in News

Post Popolari

Scelti per voi

To Top