Connect with us

News

Paolo Limiti è morto: paroliere e conduttore tv, ci lascia a 77 anni

Paolo Limiti è morto a 77 anniÈ morto Paolo Limiti: aveva 77 anni, addio al conduttore tv e al grande paroliere

Lutto nel mondo della tv e dello spettacolo: è morto Paolo Limiti. Nato a Milano l’8 maggio del 1940, è stato stroncato da un tumore che l’aveva colpito improvvisamente l’estate scorsa. È stato uno dei volti più noti e amati del piccolo schermo, un personaggio indimenticabile per la sua unicità. Ha condotto trasmissioni d’amarcord che hanno fatto epoca, come Ci Vediamo in Tv, sulle reti Rai. Amante, cultore e divulgatore dello spettacolo nazional-popolare, è stato anche un paroliere di prim’ordine. Indimenticabili sono le sue collaborazioni con artisti eccellenti, prima fra tutti Mina. Per lei scrisse i testi di Viva lei, Bugiardo e incosciente (che fu anche il titolo di un suo romanzo), La voce del silenzio, Secumdì secumdà. Dal 2000 al 2002 è stato sposato con Justine Mattera e per la relazione con la giovane showgirl statunitense è finito nel tritacarne del gossip.

Paolo Limiti, chi era l’indimenticabile artista

Il padre di Paolo era un procuratore della Pirelli e la madre una casalinga siciliana: con la sua famiglia visse l’infanzia a Torino, dove si diplomò nel 1961. Appena ventenne, cominciò la carriera di paroliere grazie alla cantante Jula De Palma, cui inviò alcuni testi delle sue canzoni. La sua carriera ebbe presto una formidabile ascesa, in primo luogo dal momento in cui iniziò la sua collaborazione con Mina, per cui ha scritto dei pezzi rimasti nella storia della musica. Negli anni ’70 virò verso la tv. Celebre fu il sodalizio professionale con Mike Bongiorno, per cui divenne autore di trasmissioni prestigiose come il Rischiatutto. Negli anni ’90, poi, svoltò con la conduzione sul piccolo schermo, che lo rese un personaggio davvero indimenticabile per il grande pubblico.

Limiti, il cultore del nazional-popolare in tv: indelebili nella memoria i suoi show

Negli anni ’90 Limiti si mise in gioco con la conduzione, passando da dietro a davanti le telecamere. Ha ideato e presentato trasmissioni cult come Ci Vediamo In Tv, in cui raccontava la storia dello spettacolo e della musica in compagnia dei protagonisti e del pupazzo Floradora. Tale è stato il suo successo che la Rai l’ha voluto pure alla guida di Domenica In, in cui ha brillato per qualità dei contenuti e garbo. Uno dei suoi ultimi appuntamenti coi telespettatori è stato nel 2002 con E state con noi in tv, nel mezzogiorno della prima rete del servizio pubblico.

Continua a leggere
Potrebbe interessarti...
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in News

Post Popolari

Scelti per voi

To Top