Connect with us

News

Paolo Bovi tenta il suicidio: l’ex fonico dei Modà in grave pericolo

modà-paolo-bovi-accusato-violenze-minoriPaolo Bovi, agli arresti domiciliari, tenta di uccidersi nella sua auto

La notizia shock era arrivata a metà gennaio quando, il Corriere della Sera, scriveva che Paolo Bovi, il fonico dei Modà, era accusato di molestie sessuali su quattro ragazzi dall’età compresa tra i 13 e 16 anni. Il 40enne incensurato, fino agli ultimi fatti, aveva fondato la band ‘Modà’ insieme al collega e frontman Francesco Silvestre, conosciuto da tutti i fan come Kekko. La musica è sempre stata la passione di Paolo Bovi e, infatti, era proprio lui che in un piccolo oratorio dell’hinterland milanese lavorava anche come animatore e insegnante di chitarra. Un oratorio che l’ha visto crescere e che ora,invece, lo vede protagonista di un reato grave che lo costringe ali arresti domiciliari. Sempre secondo quanto emerso dalle indagini, gli avvenimenti che provano la colpevolezza di Paolo Bovi sarebbero avvenuti nel 2011, ma solo un anno fa, alcune delle madri coinvolte avevano sporto denuncia contro l’ex fonico. Oggi, quindi, Paolo Bovi si trova nella sua abitazione di Cassano D’Adda, agli arresti domiciliari, e dotato di braccialetto elettronico.

Paolo Bovi, dopo l’accusa arriva il tentato suicidio

Poche ore fa, un’altra notizia ha sconvolto tutti i fan della band italiana: Paolo Bovi ha tentato il suicidio. L’ex fonico dei Modà, evidentemente, non ha retto la pressione di quanto gli sta accadendo e, la scorsa notte, si è abbandonato ad un gesto gravissimo che, per fortuna, non ha portato a conseguenze definitive. Paolo Bovi si è chiuso nella sua auto e ha collegato il tubo di scappamento all’interno. A salvarlo è stato proprio il braccialetto elettronico che indossava: essendosi allontanato di troppi metri dalla propria abitazione, il braccialetto ha dato immediatamente l’allarme ai carabinieri della zona che sono subito intervenuti potendo così salvarlo in extremis. Paolo Bovi è stato immediatamente trasportato in ospedale per le cure mediche e subito dopo è stato arrestato per evasione.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro in News

Post Popolari

Scelti per voi

To Top