Connect with us

Le Iene

Ospitare rifugiati e immigrati come Antonio: l’appello de Le Iene

Le-IeneLe Iene lanciano un appello sull’immigrazione in Italia

Quello dell’immigrazione è uno dei temi più scottanti degli ultimi mesi e non se ne poteva non parlare nella nuova edizione de Le Iene. In un servizio di questa sera, gli inviati di Ilary Blasi e Teo Mammuccari hanno incontrato Antonio, un professore veneto, che, insieme alla sua famiglia, da alcuni mesi ospita sei rifugiati provenienti dal Gambia. I giovani immigrati, che vengono trattati come veri e proprio figli, aiutano Antonio nella gestione della casa, frequentano lezioni di italiano e corsi per imparare una professione, come quella del carpentiere. Una storia davvero toccante e da esempio quella raccontata da Le Iene, che hanno deciso così di lanciare un importante appello per tutti gli italiani.

Come aiutare gli immigrati e i rifugiati: l’appello de Le Iene

Gli inviati de Le Iene hanno deciso di lanciare un appello a tutti i loro telespettatori, in modo da dare un contributo al problema dell’immigrazione. L’idea è quella di creare un sito internet per tutte quelle persone che, come Antonio, il professore di Trevsio, vorrebbero condividere il loro tetto con uno o più rifugiati. In questo modo le cooperative e le associazioni, che insieme alle prefetture si occupano dello smistamento dei rifugiati, potrebbero consultare l’elenco delle persone disponibili ad intraprendere questa iniziativa e contattarle direttamente. Chiunque sia interessato o capace di sviluppare un sito del genere può scrivere a benvenutinelnostropaese@gmail.com.

Le Iene: dopo il sugo cinese, si occupa di immigrazione

Quella di accogliere i rifiugiati è già la seconda iniziativa degli inviati Le Iene che, la settima scorsa, hanno aperto una petizione per garantire la provenienza del sugo e ora hanno deciso di contribuire al tema dell’immigrazione in Italia.

Continua a leggere
Potrebbe interessarti...
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Le Iene

Post Popolari

Scelti per voi

To Top