Connect with us

Musica

Nek : “Non credo troppo nei talent”. A Vanity Fair svela perché si è allontanato dalle scene

nek-vanity-fairIL RITORNO DI NEKNek è ritornato dopo un lungo periodo di silenzio. Sono infatti passati quattro anni dal suo ultimo album “Un’altra direzione“.  Il suo nuovo singolo “Congiunzione astrale” è in radio dal 22 marzo e sta già riscuotendo un enorme successo. Finalmente per i fan di Filippo Neviani l’attesa è quasi finita e dal 16 aprile sarà disponibile in tutti i negozi il nuovo disco “Filippo Neviani“. Nek ha scelto di intitolarlo con il suo nome di battesimo perché questo disco come nessun altro lo rappresenta totalmente. É inoltre un omaggio ai suoi fan che preferiscono chiamarlo con il suo vero nome e un regalo per suo padre, scomparso da poco, che avrebbe sempre voluto vedere il cognome di famiglia sul disco. L’album è composto da dieci pezzi inediti suonati e scritti da lui che si avvicinano ad uno stile più rock rispetto a quello degli anni passati.

L’ABBANDONO DELLE SCENE – In questi quattro anni Filippo Neviani ha deciso di ritirarsi dalle scene, non perché colpito dal blocco dello scrittore, ma perché sentiva il bisogno di metabolizzare degli avvenimenti negativi che avevano colpito la sua famiglia, come la morte di suo padre. In questo periodo di pausa Nek ha pensato molto alla musica ed ha viaggiato. Ora è pronto per ritornare alla carica con una nuova energia. La vita del cantante di Sassuolo è stata però sorpresa anche da eventi positivi: la nascita di sua figlia Beatrice ne è un esempio. É in lei che ha ritrovato la forza di tornare a cantare, per lei ha scritto ben 54 canzoni che però non sono state inserite tutte nell’album. Attraverso il rock Filippo Neviani ha voluto urlare al mondo il suo dolore per la perdita di suo padre. Nell’album infatti troveremo delle sonorità alla Red Hot Chili Peppers e alla Muse. Sono quindi abbandonati i suoni più melodici e leggeri per lasciare spazio alla “sporcizia” del rock. Secondo il parere di Nek, questo è il genere di musica che più lo rappresenta in questa fase della sua vita. La sua anima però è sempre stata rock. Si è messo con sua moglie a 27 anni e lei aveva già un figlio: “Se non è rock questo“.

NEK E I TALENTNek trova che il mondo della discografia stia cambiando velocemente: i talent ormai la fanno da padrone e i nuovi cantanti non bussano più alle porte dei discografici, ma avviene proprio il contrario. Nek ha dichiarato di non essere un fan sfegatato dei talent, ma gli capita spesso di guardarli. Quando ha partecipato alla versione spagnola di The Voice in qualità di vocal coach si è reso conto di quanto la gente li segua e questo fa sì che vengano considerati il futuro della musica. Nek in un certo senso comprende questo meccanismo, d’altra parte i tempi cambiano, ma crede fermamente che il successo dovrebbe arrivare alla fine di una lunga gavetta e non all’inizio di un percorso. Il percorso di Nek, prima del successo, è stato lungo e faticoso: fatto anche di porte in faccia e delusioni. Le critiche e gli insuccessi hanno però contribuito a farlo diventare l’artista che è oggi: per lui la musica è la vita e non potrebbe mai rinunciare ai suoi concerti. Questa pausa gli è servita solo per recuperare un po’ di energia, non ha mai infatti pensato di mollare: non ha mai lasciato perdere nemmeno quando ai suoi concerti si presentavano poche persone.

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro in Musica

Post Popolari

Scelti per voi

To Top