Connect with us

News

Naike Rivelli, figlia di Ornella Muti, sfrattata di casa: ecco cos’è successo

Ornella Muti Naike Rivelli: sfrattateLa famiglia Muti sfrattata dalla casa romana: ecco cosa è successo a Naike Rivelli e Ornella Muti

Naike Rivelli assieme ai suoi figli è stata sfrattata di casa. La figlia di Ornella Muti, proprio questa mattina, mercoledì 6 luglio, è stata buttata fuori dal suo appartamento alla Balduina dall’ufficiale giudiziario e da due agenti del commissariato di zona. A rivelarlo è il Corriera della Sera che ha raggiunto la 44enne. E pensare che la giornata era iniziata sotto altri auspici, all’insegna dell’amore e dell’allegria. Infatti, Naike ha fatto sapere dal suo profilo Instagram, tramite un video, che tutto era cominciato tra giochi e affetto per il figlio. Peccato poi per come è proseguita la giornata. Ma ora che è stata sfrattata dove se ne è andata? E Ornella Muti che cosa ne pensa? Andiamo a leggere le loro parole sullo spiacevole acacduto.

Naike Rivelli e Ornella Muti: arrivano le spiegazioni sullo sfratto

Eravamo d’accordo con i proprietari che ce ne saremmo andati – afferma Naike – . Dopo 12 anni di affitto chi si aspettava di trovarsi in una situazione del genere? È stato bruttissimo, un trauma… Ora capisco cosa si provi a essere sfrattati”.
Gli inquilini erano al corrente di dover abbandonare l’appartamento romano. Avrebbero infatti già dovuto essere nella casa di campagna in Piemonte in attesa di collocarsi in una nuova sistemzione romana. Ma, cause di forza maggiore, non gli hanno permesso di lasciare la capitale. “Mia nonna è stata ricoverata ed è attaccata alla flebo”, spiega la Rivelli. Poi ha aggiunto: “È stato uno choc per tutti noi. Stavamo dormendo: io, mio figlio Akash con la fidanzata, mio fratello Andrea rientrato tardi dal set del nuovo film di Ridley Scott dove coordina gli attori, mia sorella Carolina con i bambini di uno e tre anni…”.

Ornella Muti: lo sfratto? “E’ un problema dei ragazzi”

La Rivelli, dopo lo sfratto si è spostata in un hotel nei pressi di Villa Borghese: «Siamo sempre stati in buoni rapporti con i proprietari, sono nostri amici e ci stavamo organizzando per trovare un’alternativa. I poliziotti e l’ufficiale giudiziario, una donna, sono stati molto gentili, ma è stata comunque un’esperienza orribile: se è successo a noi, non oso immaginare agli altri”. Intanto l’ufficio stampa di Ornella Muti precisa che lei “non vive in quella casa e si appoggia lì quando viene a Roma. È un problema dei ragazzi: sono scoppiate delle tubature e sapevano di doversene andare“.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in News

Post Popolari

Scelti per voi

To Top