Connect with us

Televisione

Mistero – Riassunto puntata del 23 ottobre 2011

Daniele Bossari presenta il servizio dedicato ad “Assassin’s Creed: si può rivivere una vita precedente?“. L’Animus è l’elemento centrale di questo videogioco, una macchina straordinaria in grado di leggere i ricordi contenuti nel DNA di una persona, permettendogli così di rivivere le esperienze e le vite dei suoi antenati. In questo caso, l’antenato valoroso è Ezio Auditore. Nobile fiorentino appartenente agli “Assassini”, un gruppo di guerrieri nato in Medio Oriente al tempo delle Crociate e acerrimo rivale dei Templari.

Uno degli obiettivi di Ezio è la vendetta contro il Gran Maestro dell’Ordine dei Templari, Rodrigo Borgia. Gli Assassini sono alleati con la potente famiglia dei Medici, mentre i Templari con quella dei Borgia. Sia gli uni che gli altri vogliono recuperare i “Frutti dell’Eden“, antichi oggetti magici in grado di donare un potere assoluto. Daniele Bossari inoltre, va in provincia di Torino, presso il castello di San Sebastiano, le cui origini risalgono al X secolo, per sottoporsi a una seduta di ipnosi regressiva. Il dott. Muzzo e il dott. Chisotti si occuperanno di lui, e scopriremo poi che Bossari in una vita precedente era un cavaliere medievale.

Il servizio successivo riguarda “Marija Sedlakovic: la donna calamita” ed è presentato da Marco Berry. Marija vive a Verona ed è nata in un paese croato nei pressi di Medjugorie il 22 gennaio 1958. Con il suo incredibile dono, aiuta chi ha più bisogno di lei, è la “donna magnetica“. Marija ha visto per la prima volta la Vergine il 13 ottobre 2006. Marija esercita forti effetti elettromagnetici su orologi e altri dispositivi meccanici.

Alieni in Italia: il caso Amicizia“. 1956, nella casa del famoso ricercatore pescarese Bruno Salmaciccia, si ebbe un fenomeno di Poltergeist. Una penna si alzò in aria e ricadde sulla sua scrivania. La penna iniziò a scrivere per conto suo, tutta una serie di geroglifici e simboli legati ad un’entità che da lì a breve si sarebbe fatta vedere. Salmaciccia e i suoi amici si sentirono chiamare da una voce, che diceva loro di trovarsi al castello di Pescara (contatto alieno). In seguito, ci fu la comparsa di un uomo alto circa due metri e mezzo e di un altro alto meno di un metro, provenienti da un pianeta lontano e in grado di mutare forma a proprio piacimento.

Nicole Pelizzari presenta il servizio “Le voci nella mente: malattia o possessione?“. A Viareggio, nella Basilica di Sant’Andrea, il 2 ottobre 2011, un uomo di 46 anni e di origini scozzesi chiamato Aldo Bianchini, laureato in chimica e a conoscenza di ben 5 lingue, si è strappato gli occhi in preda ad un raptus. Dopo aver compiuto il gesto estremo, Aldo non è mai svenuto e non ha perso conoscenza. Padre Lorenzo Tanganelli racconta il fatto, ancora visibilmente scosso. Nicole va poi a Milano e intervista Bruno Renzi, psichiatra e psicoterapeuta che le spiega il fenomeno degli “Uditori di voci“.

In epoca cristiana si riteneva che gli individui in trance fossero mossi da energie sovrannaturali. La trance viene usata per attivare le facoltà medianiche, facilitando così il contatto con le entità. Durante la rievocazione ipnotica, il paziente può comunicare contenuti riferibili a vite precedenti. La canalizzazione collega con mondi invisibili, da cui giungono informazioni sotto forma di immagini o suoni. Secondo gli uditori, sentire le voci non è una malattia ma una possibilità della percezione umana. Uno degli approcci dei gruppi di auto-aiuto per convivere con questa situazione, è quello di dialogare con le voci e capirne la natura.

L’ultimo servizio è intitolato “New World Order: chi comanda il mondo?” ed è presentato da Jane Alexander. Tunisia, 18 dicembre 2010. Mohamed Bouazizi, venditore ambulante, si dà fuoco davanti al palazzo del governatore locale. Il suo è un grido disperato contro la violazione dei diritti umani. Il 4 gennaio 2011, l’uomo muore, ma il suo sacrificio non sarà stato vano. Da quel momento ha inizio una rivolta popolare (Primavera Araba), che porterà alla cacciata del presidente tunisino Zine El-Abidine Ben Ali. I paesi maggiormente coinvolti sono Algeria, Bahrein, Egitto, Tunisia, Yemen, Giordania, Gibuti, Libia e Siria.

Secondo i complottisti, l’NWO utilizzerebbe presunti sistemi di spionaggio di massa avanzati. Le teorie del complotto parlano anche di speciali tecniche usate per il controllo mentale delle masse. Alla base dell’NWO, vi sarebbe una collusione fra commercio, politica e un governo ombra.

Al prossimo appuntamento, ore 21.25, Italia 1

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Televisione

Post Popolari

Scelti per voi

To Top