Connect with us

Televisione

Mistero – Riassunto puntata del 2 ottobre 2011

L’anteprima del programma è dedicata al servizio “2012: la fine del mondo?“. Una misteriosa profezia maya cambierà per sempre il destino dell’umanità. Nel 2012 potrebbero verificarsi violente tempeste solari. Il 21 dicembre 2012, giorno della presunta Apocalisse, è segnato nel calendario maya del lungo computo, impiegato per delineare 26.000 anni di storia. I maya hanno sempre studiato il tempo e i suoi cicli, suddividendolo in base agli equinozi. L’inversione dei poli terrestri potrebbe scatenare un disastro di enormi proporzioni, associata all’ultima annotazione dei Maya che raffigura la Terra sommersa dalle acque.

Nel 2012, secondo alcuni scienziati, un asteroide si schianterà sul nostro pianeta, mentre secondo altre previsioni verrà coperto di lava. Accadrà davvero? I dubbi rimangono… In seguito, Daniele Bossari e Nicole Pelizzari presentano il servizio “San Gennaro: miracolo o fenomeno naturale?” L’attaccamento di Napoli al suo patrono, ebbe inizio con l’eruzione del Vesuvio del 16 e 17 dicembre 1631, la peggiore degli ultimi 1000 anni. San Gennaro è considerato il protettore della città da flagelli e calamità naturali, che nel 1600 hanno provocato la morte di circa 260.000 persone.

La teca con le ampolle del sangue di San Gennaro è in una cassaforte dietro l’altare della cappella del tesoro, che si apre con tre chiavi: una in possesso del sindaco, una del vescovo e una dell’abate della cappella. Il sangue si è sciolto alle ore 9.13 del 19 settembre 2011, e l’arcivescovo ha trovato il sangue nella teca già liquefatto. Il sangue non si era sciolto nel 1980, anno del terremoto, e nemmeno nel 1970, anno in cui violente lotte di camorra causarono molte vittime. Il dott. Geraci ha effettuato centinaia di misurazioni di peso e osservazioni sulla reliquia di San Gennaro, arrivando alla conclusione che la transizione di stato del sangue avviene solo in quello umano.

Il sangue umano può cambiare stato e colore, ma le circostanze esatte sono difficili da riprodurre. Il comportamento del sangue nella teca sarebbe dovuto alla variazione di pressione in essa, se invertita. Tra gli altri servizi, abbiamo quelli di Marco Berry che s’intitolano rispettivamente “Il vero volto di Dante” e “Dentro una loggia massonica“, e proseguendo troviamo ancora Jane Alexander e Daniele Bossari che presentano il servizio “Speleologia: alla ricerca delle spoglie dei minatori“, in cui i due conduttori del programma si avventurano nelle anguste profondità di una miniera, situata in provincia di Lucca (Alpi Apuane), per rilevare possibili presenze paranormali.

Infine, l’ultimo servizio ha per titolo “Il manicomio di Aguscello: le anime dei bambini” ed è presentato da Jane Alexander, Andrea G. Pinketts e Marco Berry. In provincia di Ferrara, sorge un inquietante ospedale psichiatrico infantile abbandonato, che a detta di molti, sarebbe infestato da entità spiritiche (i piccoli pazienti che erano stati ricoverati lì) che vagano senza pace, a causa degli orribili esperimenti medici che si conducevano in quel luogo. Infatti, si praticava l’elettroshock, tecnica terapeutica basata sull’induzione di convulsioni. La terapia dell’elettroshock fu sviluppata e introdotta negli anni ’30.

Marco Berry e il C.I.O. (Centro Investigazioni Occulte) hanno posizionato tutte le varie apparecchiature utili per rilevare queste presenze, accompagnati dalla medium Enrica Brugo. Al termine dell’attenta analisi, è stato appurato che nella particolare “stanza della giostra“, la sensitiva e gli altri membri della troupe, hanno avuto la chiara percezione di qualcosa di soprannaturale, dal momento che c’era un seggiolino che si muoveva da solo e si sentivano delle voci infantili, quelle degli sfortunati bambini che avevano soggiornato nel manicomio.

Al prossimo appuntamento, ore 21.25, Italia 1

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Televisione

Post Popolari

Scelti per voi

To Top