Connect with us

Televisione

Mistero – Riassunto 1° puntata del 4 settembre 2011

Il programma televisivo diretto dal regista Arcadio Cavalli, che indaga sui casi più strani, inquietanti e affascinanti del nostro e del tempo che fu, ritornato dopo la lunga pausa estiva, è iniziato con nuove incredibili storie. La squadra degli “investigatori del mistero“, appunto dal titolo di questa trasmissione, è composta da Daniele Bossari, Marco Berry, Jane Alexander, Andrea G. Pinketts, Rachele Restivo (l’oracolo) e dalle successive puntate anche dalla new entry Nicole.

Il 1° caso che viene trattato, riguarda i rapimenti alieni o “abductions“. Erika è un’addotta che intervistata da Daniele Bossari, racconta con fortissima convinzione l’esperienza che ha vissuto. Erika sostiene di essere vittima di questo singolare fenomeno fin dall’infanzia, e di essere rimasta in contatto con gli alieni anche dopo i rapimenti. La ragazza presenta cicatrici su alcune parti del corpo, forse risultato di esperimenti che gli extraterrestri hanno compiuto dopo il suo prelevamento.

Erika inoltre, sembra in grado di effettuare una simulazione mentale autoindotta, che le consente di descrivere l’alieno che l’ha rapita. Dice che il suo nome è Balù, che ha le braccia lunghe, sei dita in entrambe le mani, che è molto magro e che ha gli occhi completamente neri. Uno degli scopi della simulazione mentale è diminuire la frequenza degli abductions. Erika comunica con gli alieni attraverso la telepatia, e afferma di essere in contatto telepatico con un rettiliano, una delle tante razze extraterrestri che popolano l’universo.

La ragazza accetta poi di sottoporsi a una serie di esami medici, per accertare la veridicità di ciò che dice, facendosi visitare dal chirurgo plastico dott. Stefano Vourtsis, che però non rileva alcuna prova effettiva. Il 2° caso invece, riguarda il carcere “Le Nuove” di Torino, per gli abitanti della città sinonimo di sofferenza, prigionia e solitudine. Costruito a metà dell’800 e chiuso da più di 20 anni, sembra che al suo interno si sentano ancora i lamenti dei detenuti, spiriti che senza pace vagano di cella in cella bisognosi d’aiuto.

Il carcere disponeva di 648 celle individuali e 13 bracci tra cui quelli della morte. La struttura era concepita come un luogo di isolamento totale, dove sono stati rinchiusi partigiani, antifascisti, e in epoca recente mafiosi e tangentisti. Marco Berry coglie l’occasione per intervistare Giovanni, ex detenuto (12 aprile 1993) ora custode del carcere. L’uomo racconta l’opera pia di Padre Ruggero Cipolla, religioso morto nel 2006 a 95 anni, e punto di riferimento per coloro che erano costretti a vivere dentro “Le Nuove”.

Giovanni confessa a Marco Berry, di sentire tangibilmente la presenza benevola del frate, che sembra manifestarsi con un fruscio di vesti e soffi d’aria, lungo i corridoi del carcere. Durante un importante esperimento paranormale, attraverso una sensitiva e un gruppo di “ghosthunters” o “acchiappafantasmi” dotati delle più sofisticate apparecchiature, vengono rilevate due entità collocate in due punti differenti del complesso architettonico. Una si trova nella cella n.11 ed è particolarmente negativa, arrivando a provocare nausea tra i presenti, l’altra è molto positiva e sembra essere legata a Padre Ruggero.

Il 3° caso ricorda l’incontro straordinario, avvenuto il 9 maggio 1993, di Filiberto Caponi con un alieno, e viene presentato da Andrea G. Pinketts. La creatura in questione, le cui foto sono state pubblicate su numerosi settimanali e poi presentate in tv, avvistata nell’agosto dello stesso anno anche a Macugnaga (Piemonte), da Franco Bertelegni, era alta 45-50 cm. e rivestita da una corazza di colore marrone rossiccio. Dal petto sembravano spuntarle due piccoli tubi, probabili respiratori per adattarsi all’atmosfera terrestre.

Il 4° caso tratta della città di Volterra e del suo legame con vampiri e fantasmi. L’inviata speciale di questo servizio è Jane Alexander, che nelle vesti di cacciatrice dei “succhiatori di sangue” da una parte, cerca di svelare i misteri dei Volturi, mentre dall’altra indaga su un famoso manicomio infestato. Per quanto riguarda i vampiri, il loro legame con la città di Volterra sembra che risalga al periodo etrusco, con il commercio di “sangue di gladiatori“. Si credeva infatti, che il loro prezioso nettare rosso donasse forza, energia e che avesse proprietà curative.

Ma chi sono i Volturi? Nei conosciutissimi romanzi di Stephanie Meyer, autrice della saga letteraria “Twilight“, i Volturi sono i signori dei vampiri, ligi a far rispettare le regole, una delle quali è quella di non farsi mai scoprire dagli umani. Ma nella realtà chi sono? Forse gli antichi demoni etruschi degli inferi? La domanda purtroppo è destinata a rimanere senza risposta. Volterra però è anche nota per i cosiddetti “Lemures” che in latino significa “Spiriti della notte“, vero e proprio tormento dei vivi.

Per quanto riguarda invece l’ospedale psichiatrico infestato, Jane ricorda la figura di Oreste Ferdinando Nannetti, nome in codice Lof 4, paziente del manicomio dal 1959 al 1973. Jane e i GHT (ghosthunters), composti da Luca Guariglia (tecnico video), Cindy Pavan (GHT in training), Max Maresca (rilevamenti campi elettromagnetici) e Daniele Piccirillo (specializzato in medianità),  effettuano un’indagine paranormale rilevando prove che sembrano attendibili, attraverso un microfono che capta ultrasuoni e infrasuoni.

Il ed ultimo caso s’intitola “Intervista con il fantasma“, e tratta l’esperienza sconvolgente della famiglia Hodgson, in particolare della piccola Janet, psicologicamente e fisicamente perseguitata da un’entità soprannaturale, nel lontano 31 agosto 1977, a Enfield (Londra). Qui, per diverso tempo, uno spirito dispettoso e rumoroso detto “poltergeist“, poi identificato con un tale di nome Bill Wilkins, morto nella stessa casa degli Hodgson, ha reso la loro esistenza un vero inferno, prima di trovare la pace e andarsene per sempre.

Al prossimo appuntamento, ore 21.20, Italia1

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Televisione

Post Popolari

Scelti per voi

To Top