Connect with us

Televisione

Milly Carlucci, le scuse di Benedetta Rinaldi e Franco Di Mare a Uno Mattina (video)

franco di mare chiede scusa a milly carlucci a 1 mattinaBenedetta Rinaldi e Franco Di Mare chiedono scusa a Milly Carlucci per averle detto in diretta durante Uno Mattina che era morto Bibi Ballandi. Il conduttore, però, se la prende anche con gli “haters”. Ecco le dichiarazioni.

Benedetta Rinaldi: “Non volevo fare del male a Milly Carlucci” (video)

Benedetta Rinaldi: “Lo abbiamo appreso – e questo è successo ieri durante il nostro programma – mentre era con noi Milly Carlucci, sua amica da tanti anni. Adesso parlo a nome personale perché ho fatto personalmente, nei corridoi, a Milly le mie scuse perché ho sbagliato i tempi e il modo. Non era mia intenzione assolutamente ferirla o provocare del dolore. Giustamente questa cosa è stata fatta in pubblico, televisivamente parlando, e quindi televisivamente parlando pubblicamente faccio le mie scuse a Milly. E spero che voglia accettarle, con l’estrema garanzia e la mia onestà, anche intellettuale, che non volevo farle del male, ma semplicemente un modo per farle ricordare. Ma ho sbagliato i tempi e quindi chiedo scusa”.

Franco Di Mare: “Abbiamo sbagliato ma gli odiatori di professione si sono scatenati” (video)

Franco Di Mare: “Ieri abbiamo commesso un errore, può succedere, in una diretta lunga e complicata come la nostra… Noi l’abbiamo saputo mentre eravamo in onda, negli sgoccioli del nostro programma. In queste circostanze autori e conduttori decidono di comune accordo di far saltare la scaletta e dare l’annuncio della triste notizia. Il punto è sempre: come farlo e quando farlo… Occorre prendere decisioni in fretta, il che può indurre all’errore… Avevamo pensato di dare la notizia in chiusura di programma per evitare di doverla dare mentre era con noi Milly Carlucci, che di Bibi era molto amica, come me del resto. Un fraintendimento ci ha indotto all’errore, la notizia è stata data alla stessa Milly che era lì, che ovviamente è rimasta attonita e senza parole. Una piccola grave catena di errori che ha causato un dolore nostro malgrado. In condizioni normali le scuse immediatamente presentate sarebbero state sufficienti per spiegare l’incidente e farlo rientrare. Non è così al tempo del web e gli odiatori di professione si sono scatenati… Sono le modalità a essere spaventose: il branco che aggredisce via web si gonfia di frustrati che si nascondono dietro nickname e profili fasulli, vive di odio per gli altri… Le scuse non vengono accettare, non valgono niente, gli errori non sono perdonati. Invece è proprio da questi che si impara”.

E cita una frase di Andrew V. Mason: “Occorre ammettere i propri errori prima che qualcun altro li esageri”.

Fabio Traversa nasce a Bari l’11/01/1981 e, dopo alcuni mesi di vagiti e poppate, i suoi genitori si rendono conto che non riesce a fare a meno della lettura giornaliera di quotidiani, riviste, libri. Deve assolutamente essere a conoscenza dell’ultim’ora di cronaca, dei risultati di calcio e delle notizie sul panorama televisivo. E così al percorso scolastico (diploma al liceo classico e laurea in Giurisprudenza) si affianca il contatto diretto con il mondo del giornalismo (è pubblicista dal 21 ottobre 2003). Oltre a essere stato collaboratore di alcuni quotidiani locali o addetto stampa di enti pubblici o partiti ha curato (per oltre 10 anni) Reality&Show, fiore all’occhiello della blogosfera nella sezione spettacoli, e ha scritto per Tvblog.it e Soundsblog.it. Da gennaio 2018 è autore su Altrospettacolo.it e Gossipetv.com.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro in Televisione

Post Popolari

Scelti per voi

To Top