Connect with us

News

Massimo Lopez: “Infarto? Ho temuto di ‘andare via’. In ospedale giravo con la Papa-mobile”

Lo spavento per i problemi cardiaci lasciato alle spalle col sorriso negli occhi e lo sguardo verso il domani: Massimo Lopez ne parla a Verissimo di sabato 6 gennaio nell’intervista a Silvia Toffanin. E non manca un aneddoto divertente.

Massimo Lopez e lo spavento per l’infarto

Lopez ricorda su Canale 5 quanto gli è accaduto la sera del 24 marzo 2017 (allora disse: “Mentre recitavo ho avvertito una sensazione di fastidio al petto, un lieve senso di oppressione, e mi sono allarmato. Nel giro di pochi secondi il dolore è cresciuto in maniera esponenziale su tutto il torace. A quel punto ho capito che mi stava accedendo qualcosa di grave e ho lanciato uno sguardo al mio impresario: mentre lui chiamava il 118 ho chiesto scusa al pubblico e ho lasciato immediatamente il palcoscenico”).

“Ho capito che si trattava di un infarto. Nel momento in cui mi hanno portato in ambulanza ero sereno. Ho pensato: ‘Ora forse chiudo gli occhi e vado via o forse no’. Ho pensato ai miei fratelli, agli amici… Penso che chiunque si trovi in una situazione del genere faccia lo stesso”.

Massimo Lopez e l’aneddoto divertente sulla convalescenza in ospedale

Non manca un racconto divertito sulla convalescenza in ospedale ad Andria: “La capoinfermiera, dopo 5-6 giorni di ricovero, mi disse ‘Massimo, ci sono tanti pazienti nelle altre stanze che sanno che stai qua e ti vorrebbero salutare in qualche modo, però non possono muoversi, puoi andare tu?’. E io ‘certo’. Faccio per alzarmi e lei ‘Noooo! Non devi alzarti di corsa, ti portiamo noi con la sediolina a rotelle'”. Risultato? Era come girare con “la Papa-mobile”!

In una stanza c’era una signora stesa senza cuscino attaccata a dei tubi, lui allora passò al letto successivo e con voce bassa disse a quel paziente: “Ciao, come va? Riprenditi”. Da dietro partì un urlo in dialetto pugliese: “Ma che piacere che è venuto a trovare! E’ una cosa meravigliosa, l’ho sempre seguita alla televisione e ci fa ridere. Complimenti vivissimi!”. Era la signora con i tubi che si era alzata e aveva dato vita a questo “show”.

Continua a leggere
Potrebbe interessarti...

Fabio Traversa nasce a Bari l’11/01/1981 e, dopo alcuni mesi di vagiti e poppate, i suoi genitori si rendono conto che non riesce a fare a meno della lettura giornaliera di quotidiani, riviste, libri. Deve assolutamente essere a conoscenza dell’ultim’ora di cronaca, dei risultati di calcio e delle notizie sul panorama televisivo. E così al percorso scolastico (diploma al liceo classico e laurea in Giurisprudenza) si affianca il contatto diretto con il mondo del giornalismo (è pubblicista dal 21 ottobre 2003). Oltre a essere stato collaboratore di alcuni quotidiani locali o addetto stampa di enti pubblici o partiti ha curato (per oltre 10 anni) Reality&Show, fiore all’occhiello della blogosfera nella sezione spettacoli, e ha scritto per Tvblog.it e Soundsblog.it. Da gennaio 2018 è autore su Altrospettacolo.it e Gossipetv.com.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in News

Post Popolari

Scelti per voi

To Top