Connect with us

Scelti per voi

Maria De Filippi parla di Sky: “Prevale un atteggiamento fintamente snob”

maria-de-filippi-pancioneMaria De Filippi: cosa ne pensa dell’arrivo di Italia’s Got Talent a Sky?

Settembre sta per arrivare e presto rivedremo Maria De Filippi con i suoi amatissimi programmi. Il 15 Settembre ripartirà Uomini e Donne (i riassunti estivi dei troni sono stati chiusi in anticipo), a novembre Amici e a gennaio C’è posta per te, ma il programma più atteso, al sapor di novità, è Tu si que vales, il sostituto di Italia’s Got Talent. Maria De Filippi, in un’intervista al settimanale Oggi, ha parlato del passaggio di Italia’s Got Talent a Sky, lasciandosi andare a toni polemici. “Per la nuova edizione a Sky hanno scelto una giuria importante, vedremo come sarà. Ci sono solo rimasta male quando, dopo aver comprato il format, da Sky hanno voluto precisare che l’avrebbero riportato al ‘talent puro’, quasi a marcare una differenza in termini di qualità. Mi è spiaciuto perché in questi anni i talenti passati per Got talent non li ha avuti nessun altro. Certo, c’era anche la dimensione Corrida, però era funzionale a far emergere i talenti veri che salivano sul palco. Era un giusto mix, che evitava il monologo di contenuto” ha dichiarato Maria De Filippi, confidando di pensare che alla fine il programma rimarrà come è sempre stato. “Penso che alla fine terranno questa dimensione perché serve. Puoi spendere soldi in fiocchetti, in giudici che arrivano in elicottero, ma poi i risultati li fai col contenuto, non con la confezione. Per questo ho trovato superflue le dichiarazioni sulla purezza del talent: se strizzi l’occhio al nazionalpopolare al punto da portartene a casa un pezzetto meglio evitarle. Purtroppo spesso prevale un atteggiamento fintamente snob, di superiorità, nei confronti di ciò che è nazionalpopolare, anche quando lo si rincorre” ha poi aggiunto l’amata conduttrice.

Maria De Filippi: ad Amici tornano le band e i cantautori

In tv lo spettatore ha bisogno di punti di riferimento, il che non significa non cambiare mai, ma solo farlo senza stravolgimenti. I cambiamenti nelle mie trasmissioni sono stati importanti ma sempre graduali. Amici era un reality ed è diventato un talent, perdendo il suo quoziente emozionale: le gelosie, le liti coi giudici. Ma era necessario perché dopo un po’ la ripetitività da rassicurante diventa noiosa, rischi di adagiarti su un copione sempre uguale a se stesso” ha dichiarato Maria De Filippi, parlando del talent Amici, partito come un reality. “Nel caso delle mie trasmissioni sono gli stessi protagonisti a dettare il cambiamento. I ‘vecchietti’ di Uomini e Donne prima avevano una puntata sulle cinque settimanali, poi sono arrivati a tre perché funzionavano” ha spiegato Maria De Filippi. “La scorsa stagione ad Amici funzionavano le band ma non per decisione mia: hanno semplicemente preso il sopravvento. Quest’anno avremo tanti cantautori.” ha aggiunto, dando una piccola anticipazione sul programma che partirà a novembre. La conduttrice ha, poi, aggiunto di voler iniziare già adesso a dedicarsi alle storie di C’é posta per te, che lei stessa definisce come il suo programma più impegnativo. Sarà una stagione televisiva da non perdere, quella in compagnia di Maria De Filippi.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Scelti per voi

Post Popolari

Scelti per voi

To Top