Connect with us

Musica

Marco Mengoni riparte da Torino: si sente un re, anche senza aver vinto l’Eurofestival

marco-mengoni-essenzialeMARCO MENGONI, A TORINO E’ UN RE ANCHE SE NON HA VINTO L’EUROFESTIVAL –  Marco Mengoni non si ferma mai: lo abbiamo visto sabato sera in Svezia all’Eurofestival e questa sera è già in Italia, a Torino, per un’altra data dell’Anteprima Essenziale Tour. Questa sera al teatro Colosseo di Torino Marco Mengoni eseguirà 24 dei successi con una scenografia curata in ogni minimo dettaglio. Dietro la band ci saranno nove colonne luminose che proporranno immagini, quadri e giochi geometrici e che faranno da sfondo alla voce di Marco Mengoni. Il cantante, vincitore dell’ultimo Festival di Sanremo, nell’intervista di Luca Dondoni sul giornale torinese La Stampa ammette che già durante la kermesse sanremese era proiettato nell’organizzazione del tour: “stavo tutto il giorno al telefono”. Chiamava il continuazione il suo produttore per sapere come procedeva il mixaggio del cd: #prontoacorrrere infatti è uscito ben un mese dopo la sua vittoria all’Ariston. Con la mente Marco Mengoni era già andato oltre e dava il tormento al telefono a chi stava preparando il tour ed il risultato ora è proprio quello che aveva in mente e quindi non può che essere molto soddisfatto.

MARCO MENGONI, DA RE MATTO A RE ESSENZIALE – Marco Mengoni in ogni tappa del suo tour canterà ventiquattro brani: tutte le canzoni del suo ultimo cd #prontoacorrere, più alcuni vecchi successi come  In un giorno qualunque. Fra questi brani però non figura Credimi ancora, il brano che dopo la vittoria di X-factor aveva consacrato al Festival di Sanremo del 2010 Mengoni come il “re matto” della musica italiana. Anche la scelta dei brani è stata molto curata e Mengoni dice che “la lista delle canzoni e la scaletta sono pensate per mettere in scena uno spettacolo che racconti il meglio di me“. In questo percorso non c’è spazio per la canzone del “Re matto” almeno per il momento perché è lo stesso Mengoni  che precisa che la scaletta è in divenire e alcune sere alcune canzoni potrebbero uscire per far spazio ad altre. Anche il look di Mengoni è cambiato: molto più essenziale, ma ugualmente curato nei dettagli. Il cantante spiega a Dondoni di stare molto bene anche con una semplice maglietta ma questo è un tour che gira i teatri e quindi ci va un abito adatto: così mi sento un re”. Mengoni è molto attento a quello che pensa il suo “esercito” tramite i social network e si è accorto che apprezzano molto quando indossa l’abito elegante con le scarpe da ginnastica bianche: “le trovo una nota di colore diversa che sdrammatizza il tutto”.

MARCO MENGONI, QUESTA SERA A TORINO – Marco Mengoni ha portato anche a Malmo all’Eurofestival in suo stile essenziale, esibendosi da solo sul palco. Lo stile è stato molto apprezzato da Antonella Clerici che ha twittato: “elegante e bello mengoni. da italiano figo“. Marco si è classificato solo settimo, ma aveva sempre detto di non mirare alla vittoriaMengoni è tornato in Italia e riprende da Torino, città che ama particolarmente e che avrebbe visto bene anche per ospitare l’Eurofestival non nel 2014 ma in futuro se a vincere sarà un italiano. A Tvsorrisi ha dichiarato: “Torino è meravigliosa. Il Palaisozaki sarebbe una casa perfetta per l’Eurovision, secondo me. Pure più bella della Malmö Arena”. Siamo certi che i torinesi questa sera sapranno come ripagarlo del complimento e fargli sentire tutto il loro affetto. Bentornato Marco!

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Musica

Post Popolari

Scelti per voi

To Top