Connect with us

Grande Fratello

Luca Di Tolla vuole abbandonare il Gf: “Mi sento uno squalo fuori dall’acqua”

Luca Di Tolla da stanotte ha preso una decisione, vuole abbandonare la casa più spiata d’Italia. Appare cupo, triste e convinto che l’unica soluzione sia andarsene. E lo confida prima ai suoi amici Filippo, Floriana e Enrica:

Sono game over. Fine, ho chiuso, in questo contesto non ci voglio più stare, la mia scelta l’ho presa, domani mattina me ne vado. Ci ho pensato e ragionato, domani mattina me ne vado. Qua dentro non ci voglio stare più, qua dentro non mi sento compreso da niente, questo contesto non mi rappresenta, domani mattina me ne voglio andare, non me ne frega niente. Voglio tornare alla mia vita, non me ne frega niente del programma. Non vedo più niente di bello, niente che mi entusiasmi, niente che mi stimoli. Mi sento come uno squalo fuori dall’acqua e io senza l’acqua muoio quindi io qua non ci voglio stare più“.

Floriana, Filippo e Enrica cercano di capire che cosa sia successo, ma Luca non vuole dare spiegazioni.

Luca continua: “Mi conosco molto bene, se rimango qua fino a lunedì, divento un automa, un vegetale, mi metto in un angolo. Per stare così fino a lunedì, preferisco uscire. Sono io, Luca, che non voglio più stare qui. Basta. Il Grande Fratello mio ce l’ho già fuori, ho già la mia dimensione a parte, la mia esperienza qua dentro può bastare, non devo dimostrare niente, non me ne frega del gioco, del montepremi. Devo sbatterci al testa, l’ho capito e adesso basta. Ho scelto la strada del compromesso, voglio vivermi i giorni da solo, sono stufo di farmi mettere i piedi in testa, di non essere ascoltato, anche con voi mi sento ridicolizzato, non capito, non compreso. L’affetto per voi rimane intaccato, però mi rendo conto che sono io che sono troppo diverso da tutto. Qui dentro mi sento diverso da tutto e da tutti. Qui non mi sento capito. In certi momenti vorrei qualcuno che mi stesse più vicino e non lo sento. Mi sento una pesantezza dentro troppo grande. Voglio avere la libertà di mangiare quando voglio. Sono un autonomo fuori, se volevo fare un’esperienza di questo tipo, me ne andavo nell’esercito dove devi attenerti a dei regimi imposti dagli altri. Voglio avere la libertà di poter fare ciò che sento e che voglio e qui non ce l’ho più. Sono stufo di questo regime dittatoriale e di queste prese di posizione. Io fuori ho la mia indipendenza e autonomia e la potrei avere anche qui dentro, ma si sono create cose che non mi rendono più libero, libero di osare, di fare, quindi il mio malessere viene continuamente messo sotto subbuglio“.

Filippo cerca di convincerlo e di fargli cambiare idea: “Luca non è più Luca, Luca voleva ridere, stare ai fornelli, voleva intrattenere, ballare, però purtroppo con quello che è successo qua dentro ci ha snaturati, abbiamo dovuto fare compromessi per poter stare qua dentro. Siamo entrati soli qui, ci siamo apprezzati, qua dentro avremo sempre dei sospetti sui modi di fare degli altri, per quanto ci vogliamo bene, per quanto se vai via mi porti via un pezzo di gamba. Questo meccanismo perverso è così, però non ti puoi sentire incompreso e pensare che ti scherniamo perchè non è vero.

Luca è nel confessionale e i ragazzi cercano di capire il motivo di questa reazione di Luca, secondo loro il problema è la rottura che si è creata nella casa, la tensione tra i due gruppi, gli sguardi. Sono sicuri che se certe persone non ci fossero (si riferiscono a Mirko e company) tutto sarebbe diverso, compreso Luca.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro in Grande Fratello

Post Popolari

Scelti per voi

To Top