Connect with us

News

Luca Bizzarri: il tweet shock su Paolo Limiti, il web insorge

Luca Bizzarri: il tweet su Paolo LimitiLuca Bizzarri: bufera social per il tweet shock su Paolo Limiti

Luca Bizzarri, ma che cosa combini? Dopo la gaffe di ieri di Massimo Boldi, ecco quella un po’ più grave del conduttore. Come tutti sanno è venuto da poco a mancare Paolo Limiti. Saluti, ricordi e dediche sono arrivate giustamente un po’ da tutte le parti, sia dal mondo dello spettacolo, sia dal pubblico televisivo. Nel profluvio di post e tweet, uno si è distinto in particolar modo: quello di Bizzarri. Purtroppo non ha, però, fatto notizia in positivo, attirandosi una marea di critiche sul web. Così, dopo che ieri a scivolare su Twitter era stato Boldi, oggi tocca a Luca. La bufera che ha scatenato il suo commento è però molto più forte rispetto a quella di Cipollino.

Luca Bizzarri, il tweet della discordia su Paolo Limiti: il web non fa sconti

E’ bello che ogni tanto muoia qualcuno che ci permetta di ricordare un po’ di noi”. Questo il tweet shock sulla scomparsa di Paolo Limiti da parte di Luca Bizzarri. Il popolo del web non ha fatto sconti e subito ha ringhiato: “La prossima volta prima di scrivere conta fino a 10″, “Cambia pusher”, “Sei senza limiti”, “Squallido”, “Infelice”. Potremmo proseguire per molto ma è meglio fermarsi qui. Intanto, il conduttore Tv ha risposto a un utente che gli diceva ironicamente “Cosa ti sei fumato?”. Ecco la replica stizzita di Bizzarri: “L’alloro della tua laurea in comprensione del testo”.

Luca Bizzarri: tweet, bufera web e fraintendimento

La bufera si è ormai scatenata, ma per fortuna qualcuno, anche in tempo di tiro al bersaglio sui social, prova a ragionare e a giustificare Bizzarri. Un utente infatti ha saggiamente scritto: “Non era meglio scrivere: E’ bello ricordare qualcuno che ha dato tanto alla nostra vita. Potresti essere frainteso”. Infatti, il punto è proprio questo. Luca a quanto pare non si è espresso bene. Non vogliamo credere che abbia voluto scherzare su un fatto del genere. Per fortuna qualcuno se ne è accorto.

Continua a leggere
Potrebbe interessarti...
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in News

Post Popolari

Scelti per voi

To Top